22-05-2020 ore 20:35 | Rubriche - Costume e società
di Andrea Galvani

Crema. Don Emilio, in duomo e all’hospice un’attenzione affettuosa e carica di umanità

Nonostante tutte le restrizioni e le preoccupazioni derivanti dal contagio, dal 27 febbraio fino a lunedì 18 maggio, don Emilio Lingiardi – parroco emerito della cattedrale - ha continuato ad essere vicino a tutte le persone bisognose della città. Le ha accolte in Duomo ogni mattina dalle 10 a mezzogiorno circa: “Ho ascoltato tante storie, soprattutto cariche di sofferenza. Ho asciugato tante lacrime incoraggiando tutti a continuare a vivere gli esempi, lo stile e gli atteggiamenti migliori che i loro cari o i loro genitori avevano lasciato”. Nei pomeriggi della Fase 1 ha accompagnato 25 cerimonie funebri e fino al 9 marzo ha visitato i degenti del reparto hospice della Fondazione Benefattori Cremaschi. Un’attenzione affettuosa e carica di umanità.

4711
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi