19-02-2024 ore 13:26 | Rubriche - Medicina e salute
di Claudia Cerioli

Nasce il gruppo intercomunale di Aido Crema. Carmine Troiano confermato presidente

È nato il gruppo intercomunale Aido Crema dopo l’assemblea di venerdì 16 febbraio della sezione di Crema, presieduta da Francesco Pietrogrande, presidente provinciale. In tale occasione il gruppo ha ampliato la sua sfera di competenza, sancendo il passaggio da gruppo comunale a intercomunale e comprendendo, oltre a Crema, i paesi di Offanengo, Pianengo, Ricengo e Ripalta Cremasca. Il gruppo conta 2200 iscritti e il 71 per cento di dichiarazioni in comune favorevoli alla donazione, dato sovrapponibile a quello regionale e superiore a quello nazionale e provinciale (68,5 per cento).

 

Diffondere la cultura del dono

La nascita di questo Gruppo intercomunale rappresenta un’importante occasione di crescita e offre l’opportunità di diffondere la cultura del dono con iniziative e proposte che coinvolgeranno sempre di più tutta l’area cremasca. I dati riferiti dal centro nazionale trapianti relativi al 2023 sono confortanti: più di 2000 donazioni che hanno ridato speranza e vita a 4460 persone. Sono numeri che confermano quanto sia rilevante l’attività di Aido per sensibilizzare i cittadini sull'importanza della donazione di organi incoraggiandoli a fare una scelta informata e consapevole.

 

Testimonial e scuole

Il presidente Aido Crema, Carmine Troiano ha ricordato le diverse attività di sensibilizzazione alla donazione svolte dal 2020 ad oggi dal consiglio direttivo uscente con il sostegno dei soci volontari e la collaborazione del coordinamento ospedaliero di procurement/Cop Asst-Crema. La sezione ha organizzato incontri formativi con circa 2000 studenti nelle scuole del territorio. Tre gli eventi musicali in piazza. Numerosi i testimonial che appoggiano l’attività di Aido: Marco Rossi, Beppe Riboli, Beppe Severgnini, gli Excape band cremasca composta da Marco Carelli, Efrem Alberti, Flavio Savino, Ruggero Guerini e Jacopo Cipelletti, Alessandro Bosio, Danny Lodi, don Lorenzo Roncali, Monica Bernasconi e Simona Marchetti.

 

Il nuovo consiglio direttivo

In modalità streaming, è stato promosso un incontro con il personale di 25 uffici anagrafe comunale del cremasco per condividere le difficoltà e suggerire soluzioni comunicative per la scelta in comune che, dal 2015 ad oggi in Italia, ha permesso ad oltre 16 milioni di persone di dichiarare la propria scelta favorevole o contraria alla donazione di organi dopo la morte. È stato attivato nel 2023 un totem multimediale informativo per i cittadini, itinerante tra comune e ospedale di Crema. È stata siglata una convenzione con Asst Crema. L’assemblea ha eletto il nuovo consiglio direttivo confermando alla guida Carmine Troiano. I consiglieri sono: Emma Fontanella, Francesca Lo Monaco, Imeria Mandotti Benedetta Martinazzi, Adina Pellegrini e Giuseppe Trapani, sostenuti da un gruppo di volontari.

3136