17-07-2019 ore 11:30 | Rubriche - Medicina e salute
di Andrea Aiolfi

Crema. Cure palliative Alfio Privitera, donati 40 mila euro alla Fondazione Benefattori

Ieri mattina il presidente della associazione Alfio Privitera, Ermete Aiello, ha consegnato al presidente uscente della Fondazione Benefattori Cremaschi Paolo Bertoluzzi una donazione del valore di 40 mila euro. Fondi necessari al mantenimento di due figure non previste all’interno dell’organico dell’Hospice di via Kennedy, ma ritenute importanti per mantenere la qualità del servizio: la caposala e l’assistente spirituale. L’occasione è servita all’associazione per ringraziare pubblicamente Bertoluzzi per gli anni passati alla guida della Fondazione e per la sensibilità e la vicinanza dimostrata nei confronti della loro missione.

 

Pet therapy e plastic free

Ricambiata la stima, in particolare “per il lavoro fondamentale svolto ogni giorno dai volontari dell’associazione Privitera e per le generose donazioni destinate ad incrementare la qualità dell’Hospice” - in 10 anni sono stati donati 500 mila euro – Bertoluzzi e la vice Bianca Baruelli hanno anticipato alcune delle prossime iniziative. A fine luglio verrà presentata una attività di pet therapy presso la struttura di via Kennedy, mentre è già attiva una sperimentazione per rendere prima l’Hospice e poi tutte le strutture completamente plastic free.


Corso per volontari

Entro la fine dell’anno verrà attivato un corso di formazione per i volontari desiderosi di mettersi al servizio delle attività dell’associazione Alfio Privitera all’interno dell’Hospice, in modo da poter raggiungere il numero necessario a garantire la presenza di due volontari per ogni turno. Al momento sono state registrate più di 20 adesioni, verranno forniti in seguito maggiori dettagli.

453