16-05-2017 ore 11:03 | Rubriche - Costume e società
di Mara Zaletti

Crema. Gioco e sport in luoghi comuni, partecipato convegno al sant’Agostino

Sabato 13 maggio la sala Cremonesi del centro culturale sant’Agostino di Crema ha ospitato il convegno Gioco e sport: spazi e luoghi comuni nell’ambito della giornata internazionale del gioco. La sindaca Stefania Bonaldi e l’assessore Morena Saltini hanno portato il saluto delle istituzioni e ringraziato gli organizzatori Paola Maestroni e Furio Ferri, vicepresidente e presidente dell’associazione Animum ludendo coles e le studentesse della classe terza dell’indirizzo tecnico socio sanitario dell’istituto Sraffa, che hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione.

 

Palestra di vita

I vari relatori hanno trattato del gioco e dello sport “come palestra di vita”, della loro stretta correlazione, della loro importanza dal punto di vista pedagogico e psicomotorio per una crescita armoniosa dei bambini; è emerso il valore di imparare a competere con le giuste regole cooperative. È stata inoltre sottolineata l’importanza del gioco all’aperto: piazze, cortili, giardini, i cosiddetti “spazi comuni” aperti e accessibili a tutti. Al temine, Paola Maestroni ha salutato e chiuso i lavori coordinati da Vanna Gherardi, pedagogista professore associato di Didattica e pedagogia speciale all’Università di Bologna. Hanno partecipato: Pier Franco Maffè, Roberto Farnè, Dino Mascalzoni, Furio Ferri, Amilcare Acerbi, Marco Tizzoni, Venia Lotteri, Maria Geraci, Gigi Bisleri.

1322