Truffe agli anziani, in tutto il Cremasco quattro mesi di incontri tenuti dai carabinieri

Proseguono incessanti i tentativi di truffa attraverso il telefono. Gli anziani sono le vittime privilegiate di sedicenti avvocati, gestori di utenze varie. Le forze dell’ordine ripetono in continuazione di non accettare in alcun modo di accondiscendere alle richieste, di interrompere subito la comunicazione e chiamare il 112.

 

Quattro mesi di incontri

Alla luce di tali raccomandazioni per i prossimi quattro mesi, di comune accordo con tutti i 48 sindaci cremaschi, è stato predisposto un calendario di incontri rivolti alle persone anziane per rinnovare quei consigli che talvolta sono stati anche efficaci ed hanno permesso di evitare di essere vittime di persone scaltre che con le scuse più varie tentano di entrare in casa per impossessarsi di gioielli e denaro.

 

La prima a Rivolta d’Adda

Stamattina alle ore 10 nella sala consigliare del Comune di Rivolta d’Adda, grazie alla disponibilità del sindaco Calvi la prima conferenza del mese di settembre tenuta dal maggiore Giancarlo Carraro. L'iniziativa proseguirà a Camisano, Ripalta Arpina, Casale Cremasco ed Agnadello. I carabinieri chiedono a figli, nipoti e parenti di accompagnare i propri familiari anziani a questi incontri per poterli aiutare ad acquisire metodi pratici per evitare di incorrere nelle truffe.