14-10-2018 ore 11:58 | Rubriche - Comunicazioni ai cittadini
di Ramona Tagliani

Direttiva Ue. Benzina e gasolio, ai distributori sono entrate in vigore le nuove etichette

Certo il prezzo non accenna a diminuire, eppure, nel settore le novità non mancano. La direttiva Ue del 2014 è entrata in vigore anche in Italia, con l’obiettivo è uniformare la classificazione dei carburanti a livello europeo, in particolare con l’ingresso sul mercato di prodotti alternativi a quelli di origine fossile. Non stupitevi quindi se troverete etichette circolari per la benzina, quadrate per il diesel, a forma di rombo per i combustibili gassosi sullo sportello del serbatoio delle auto oppure sulle colonnine e la pistola di erogazione.

 

Le sigle di benzina e gasolio

Veniamo alle sigle. Sulla benzina verde ‘E’ sta per etanolo e il numero stampato accanto indica la percentuale dei componenti bio presenti nel carburante. In Italia avremo solo la E, mentre in Europa E5, E10 oppure E85. Passiamo al diesel, indicato dalla lettera B. Troveremo B7 o B10 con l’indicazione della percentuale mentre Xtl nel caso di gasolio sintetico non derivato dalla raffinazione del greggio. Infine i gas: H2 idrogeno, Cng gas naturale compresso, Lpg gas di petrolio liquefatto, Lng gas naturale liquefatto.

Oggi al cinema