11-04-2024 ore 19:09 | Rubriche - Musica
di Angelo Piccolo

Presentata la seconda edizione di 'Musiche in abside', dedicata alle grandi donne della storia

Questo pomeriggio è stata presentata la seconda edizione della rassegna Musiche in abside. Eleonora Duse, Simone Weil, Virginia Woolf, Marguerite Yourcenar e Grazia Deledda, con i loro vissuti, saranno le vere protagoniste dei racconti. Alla conferenza stampa hanno partecipato il presidente della fondazione san Domenico Giuseppe Strada, il coordinatore didattico del civico istituto musicale Folcioni Alessandro Lupo Pasini, l’autore dei testi del libretto Carlo Solzi, gli insegnanti del Folcioni Biancamaria Piantelli e Enrico Tansini, insieme ad alcuni allievi che saranno operativi nelle varie serate della rassegna.

 

Una rassegna dedicata alle donne

“Dopo il grande successo dello scorso anno, abbiamo deciso di riproporre la seconda edizione – ha spiegato Alessandro Lupo Pasini – i concerti nel 2023 avevano come tema la vita dei musicisti, quali Mozart, Bach e altri, e in tutte le serate c’era sempre un attore recitante che intervallava aneddoti a interpretazione di brani con l’accompagnamento di un musicista. Quest’anno le protagoniste saranno le grandi donne della storia. In base alle letture rappresentate scenicamente, ci saranno in abbinamento delle musiche che valorizzeranno i vari spettacoli proposti”. La rassegna affronterà anche la delicata questione della violenza di genere, tematica più che mai attuale.

 

Valorizzare gli allievi

“Quest’anno parliamo di donne, ma anche di bravi allievi – ha continuato il coordinatore didattico dell’istituto – l’evento è uno spazio importante per valorizzare i talenti del Folcioni e di due ex studenti: Gabriele Duranti e Pietro Miragoli”. I testi saranno infatti accompagnati musicalmente dagli allievi e dagli ex allievi del Folcioni, formati dagli insegnanti Biancamaria Piantelli ed Enrico Tansini, che hanno sottolineato l’importanza della situazione che la rassegna va a creare: “la musica ha bisogno di una cornice e l’atmosfera che si crea è preziosa e valorizza i ragazzi”.

 

Il programma della rassegna

Gli eventi saranno in totale sei e si svolgeranno nell’abside del teatro, ad eccezione della prima e dell’ultima serata. Il debutto della rassegna sarà il 15 aprile alle ore 21 al san Domenico con “La musica dell’anima. Ritratto di Eleonora Duse tra le note della sua epoca”, in occasione del centenario della morte dell’attrice. Il 22 aprile alle 21, andrà in scena “La forza di Simone Weil”, filosofa e scrittrice francese. Il 29 aprile alle 21 toccherà a “Grazia Deledda e la sua terra antica”, scrittrice vincitrice del premio Nobel per la letteratura nel 1926. “In compagnia di Marguerite”, dedicato alla scrittrice e poetessa Marguerite Yourcenar, andrà in scena il 6 maggio. A cura di “Lievi increspature”, il 27 maggio si svolgerà “Di te ricordo la delicatezza”. L’ultimo appuntamento, “In viaggio con Virginia” dedicato alla scrittrice Virginia Woolf, si svolgerà il 29 maggio presso la sala Carlo Sforza Francia, situata nei chiostri.

 

Unire la musica con le parole

“Con la rassegna, l’abside dell’ex chiesa di san Domenico diventa il palcoscenico perfetto per valorizzare i giovani talenti musicali – ha sottolineato il presidente della fondazione, Giuseppe Strada - ma non solo. Con questo progetto particolarmente significativo e meritevole per il territorio, possiamo anche esibire la bravura dei nostri insegnanti. E ancora, valorizzare gli spazi del teatro, l’abside con i suoi affreschi, facendo scoprire al pubblico le nostre bellezze.” “Con questa rassegna riusciamo ad unire parole e musica, i due elementi che caratterizzano l’iniziativa – ha poi concluso – proprio perché noi facciamo teatro e musica”.

 Documenti

1489