09-05-2024 ore 16:46 | Rubriche - Costume e società
di Giulia Tosoni

'Skarrozziamo' e 'Crema, città inclusiva': contro le barriere l'educazione inizia nelle scuole

“Istituzioni, associazioni e amministrazione comunale unite per lavorare sulla sensibilizzazione della disabilità”. Con queste le parole l’assessore alla cultura, Giorgio Cardile ha presentato le proposte di venerdì 17 e sabato 18 maggio a Crema. Un gruppo numeroso, impegnato per abbattere le barriere mentali e non, a partire dai più piccoli. Partecipano all’iniziativa, sotto legida del comune, il Comitato zero barriere, l’associazione Stefano Cerullo, la Fondazione san Domenico, l’istituto comprensivo Nelson Mandela e l’istituto superiore Sraffa.

 

Skarroziamo in piazza Duomo

Il programma inizierà in piazza Duomo, venerdì 17 maggio alle ore 9.30 con Skarrozziamo. Come spiegato dalla presidente del comitato Zero Barriere, Cristina Piacentini “l’iniziativa è organizzata con le classi prime della scuola media Galmozzi. I ragazzi affronteranno delle sfide pratiche su varie pavimentazioni, grazie al contributo dell’associazione Disabili Bergamaschi. Gli studenti, con l’uso della sedia a rotelle dovranno completare i vari circuiti. Potranno anche sperimentare un percorso da bandati, seguiti da due persone non vedenti”. Un’occasione per far vivere in prima persona cosa significa dover affrontare ogni giorno barriere fisiche e mentali. Il dirigente scolastico Paolo Carbone ha spiegato come “la scuola abbia aderito con piacere all’iniziativa. I nostri ragazzi hanno risposto positivamente all’invito”.

 

Crema, città inclusiva

Sabato 18 maggio, toccherà al progetto Crema, città inclusiva realizzato dall’Associazione Stefano Cerullo, rappresentata da Davide Bolzoni. “Alle ore 9.30 in sala Alessandrini, i Talents faranno una presentazione con gli studenti dello Sraffa, mentre alle ore 15 l'incontro sarà aperto alla cittadinanza. Alle ore 19 ci si sposterà al san Domenico, dove verrà posata la prima rampa Lego realizzata da Enrico Balestra. Nel foyer saranno esposte le opere realizzate dai Talents. La giornata terminerà con lo spettacolo In stato di grazia delle 20.30. Una favola inchiesta sulla vita di alcuni bambini disabili”. Tutte le proposte sono ad ingresso libero e gratuito, ad esclusione dello spettacolo, i biglietti al prezzo di 10 euro sono disponibili sul sito dell’associazione, presso la Proloco o al Be Happy in via Macello 32. “Accogliamo ogni anno tanti studenti con bisogni educativi speciali, è nostro dovere garantire a tutti l’inclusione perciò, come scuola, partecipiamo con entusiasmo a questo progetto”, ha aggiunto Alice Piacentini, docente dello Sraffa.

 

La sensibilizzazione parte dalle scuole

“Da qualche anno stiamo investendo nell’abbattimento delle barriere architettoniche. Affermo con orgoglio che il nostro teatro è stato il primo ad aver installato un montascale per salire sul palco. Da sempre siamo attenti al tema dell'inclusività” ha dichiarato Giuseppe Strada, presidente del san Domenico. L’assessore all’istruzione, Emanuela Nichetti ha sottolineato quanto sia importante “il tema della sensibilizzazione. Dobbiamo partire dai nostri ragazzi e avvicinarli al mondo della disabilità”. Tutto questo rientra nell’ampio progetto dell’amministrazione comunale: creare una città accessibile a chiunque “iniziando dagli studenti, le menti del futuro”, ha concluso l’assessore al welfare, Anastasie Musumary.

2245