Crema. Certificati e autocertificazioni online, il Comune non chiede i diritti di segreteria

Entro la fine del mese di maggio il sito internet del Comune di Crema avrà una sezione, su servizi demografici/stato civile che consentirà di scaricare gratuitamente tutti i certificati e le autocertificazioni. Il comune non chiede diritti di segreteria per i certificati online: l'erogazione dei certificati online di fatto non comporta costi e la pubblica amministrazione ha convenienza nell’incentivare questo sistema, che consente di alleggerire il lavoro a sportello.

 

Senza bollo

Come spiega il sindaco Stefania Bonaldi “tutto quello che si potrà fare allo sportello si potrà fare anche dal sito. Attenzione: non c’entra col portale telematico – quello è pensato per presentare istanze al Comune – ma per il rilascio immediato del certificato richiesto, già valido. Come funziona? Basta stamparselo a casa e non c’è bisogno di altro. Certificati di residenza, di matrimonio, di nascita, eccetera. I casi esenti da bollo sono elencati (associazioni sportive, cause di lavoro, eccetera). L’accesso funziona tramite Spid. Ogni cittadino ha una propria scheda, derivante dai dati presenti in Anpr (l’anagrafe nazionale della popolazione residente) che consente di scaricare i propri dati, i certificati e le autocertificazioni”.

 

Col bollo e autocertificazioni

“Coi certificati che prevedono il bollo basta inserire il codice numerico: una volta stampato il file scaricato o ricevuto via mail, lo si appone. Per quanto riguarda le autocertificazioni, che invece non hanno il bollo, una volta entrati con Spid il sistema guida l’utente alla compilazione: se si compila il form con un documento valido, si può utilizzare la piattaforma anche per scaricare il certificato di qualcun altro (ad esempio una persona anziana che chiede al nipote)”.

659
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi