06-01-2018 ore 14:29 | Rubriche - Costume e società
di Rebecca Ronchi

Vulnerabilità dei sistemi informatici. Polizia postale, difendersi da Meltdown e Spectre

Nei giorni scorsi sono state segnalate gravi vulnerabilità dei sistemi informatici, indipendentemente dal sistema operativo utilizzato: Windows, macOS, Linux, Android e iOS. Come spiega la polizia postale, “gli hacker potrebbero sfruttare un bug – ovvero un errore di funzionamento – nei microprocessori Intel, And ed Arm, installati all’interno della quasi totalità dei computer, smartphone e tablet presenti sul mercato”.

 

Meltdown e Spectre
“Le vulnerabilità, chiamate Meltdown e Spectre, note già dal giugno 2017, sono state scoperte e segnalate ai produttori di processori da parte di diversi team di cyber security come Project Zero di Google e la società tedesca Cyberus Technology ma anche da un gruppo di ricercatori dell’Università di Tecnologia di Graz. Al momento non è noto se e in quale misura questa falla possa essere sfruttata dagli hacker, tenuto conto che sono stati rilasciati nell’immediato alcuni patch di sicurezza in grado di fronteggiare il problema”.

 

Antivirus e aggiornamenti

Il consiglio degli esperti è di installare adeguati antivirus e aggiornare i sistemi operativi. Quelli con Windows 10 dovrebbero aver ricevuto e installato in maniera automatica un aggiornamento. Apple, per le versioni iOS dalla 11.2 e macOS dalla 10.13.2 contengono già alcuni “fix” per contrastare Meltdown. Per quanto riguarda Spectre è in arrivo un aggiornamento per Safari. Sui dispositivi prodotti da Google, le patch di sicurezza sono state già applicate. Per gli altri dispositivi con Adroid, sono disponibili le correzioni che i produttori dovranno rilasciare per i propri apparati.

Oggi al cinema