Comune di Crema. Anagrafe, stato civile ed elettorale: salto di qualità del servizio online

Il nuovo sistema di certificati online del Comune di Crema è stato presentato nel primo pomeriggio di oggi dal sindaco Stefania Bonaldi, dalla funzionaria dell’area demografici Lucia Dossena, dal responsabile dei servizi informativi Dario Raimondi e da Mattia Stellari, project manager del Gruppo Maggioli, partner dell’amministrazione e fornitore del software gestionale. Tutte le persone residenti nel Comune di Crema possono scaricare e stampare (oppure inviare via mail) vari tipi di certificati senza recarsi fisicamente allo sportello in piazza Duomo. Dal sito comunecrema.it, cliccando sulla sezione Rilascio certificati (autenticandosi attraverso Spid o Carta regionale dei servizi) è possibile accedere ai propri dati anagrafici (a quelli dei figli minori conviventi).

 

Anagrafe, stato civile, elettorale

In questo modo ogni utente è in grado di produrre autocertificazioni e ottenere certificati anagrafici, di stato civile ed elettorale. Nel caso fosse prevista la marca da bollo, è sufficiente copiare il numero di serie della marca da bollo comprata sul modulo: si può così scaricare il documento e stamparlo da casa. “Accanto al servizio online – ha commentato il sindaco – resta comunque aperto lo sportello comunale, che affiancherà sempre le varie innovazioni tecnologiche. A partire dallo Sportello polivalente noi siamo orgogliosi del risultato ottenuto. Va dato merito al personale, che ha consentito di fare passi da gigante nel settore della sburocratizzazione”.

 

Un salto di qualità

Per Lucia Dossena è “un evidente salto di qualità nel servizio offerto ai cittadini”. Altrettanto soddisfatto Dario Raimondi, secondo il quale il prodotto finale “è il frutto di una corposo lavoro” svolto dietro le quinte. Particolarmente importante il fatto che Crema sia inserita nell’Anpr (Anagrafe nazionale popolazione residente), evitando “duplicazioni di comunicazione con le Pubbliche Amministrazioni”, garantendo “certezza e qualità al dato anagrafico” e semplificando “le operazioni di cambio di residenza, emigrazioni, immigrazioni, censimenti, e molto altro ancora”. Spiegando l’importanza del traguardo raggiunto dal Comune di Crema, “possibile solo grazie alla passione del personale, al desiderio di fornire un servizio agli utenti”, il prossimo passo - ha concluso Stellari – saranno il bollo virtuale, il domicilio digitale e la possibilità per i cittadini di prenotare spazi pubblici, vedere in tempo reale le disponibilità delle sale, prenotare campi o palestre e pagare immediatamente”. Tutto da casa o dal proprio device. Secondo gli addetti ai lavori è importantissimo dotarsi di Spid e di un lettore di carte aggiornato.

4063