01-03-2024 ore 07:45 | Rubriche - Castelleone
di Claudia Cerioli

Lc Castelleone: dal gelato alla nascita di un nuovo Leo club 'Tarantasio Terre Cremasche'

La serata conviviale di venerdì 23 febbraio del Lions club Castelleone è stata dedicata ai temi legati all’amicizia e al saper fare dei soci. A illustrare i service che hanno impegnato e impegneranno i soci nelle attività di servizio, il presidente Vittorio Malfasi con Gigi Rizzo. Quest’ultimo ha brillantemente intrattenuto i soci ed i numerosi ospiti, tra i quali Anna Fiorentini, presidente di zona, con i ‘colleghi’ Alberto Lepre del Lions Club Crema Gerundo, Adriano Corradini Soncino, Ludovica Benelli del Crema Serenissima, Riccardo Murabito, del Crema Duomo Oltre Le Mura. E’ stata percorsa la storia del gelato come alimento completo e prodotto della maestria italiana, archetipo del made in Italy.

 

Dal gelato al Leo club

Fin dal 1490 vi siano le prime tracce nella storia del prodotto. Con le prime macchine ottocentesche è migliorato grazie all’industria gelatiera e a esperti artigiani, veri e propri mastri gelatai, esportando il prodotto in tutto il mondo per un pubblico sempre più vasto ed internazionale. La serata è culminata con l’annuncio di quanto il club sia attivo sul fronte del coinvolgimento dei giovani. Grazie all’impegno dei presidenti e sotto l’egida del delegato di zona, verrà portato a battesimo il neo Leo Club della zona con il nome di Tarantasio - Terre Cremasche, a suggello della partecipazione di tanti giovani del territorio cremasco. Vi è stata l’opportunità di apprezzare la presenza di Matteo Doldi prossimo presidente del nascituro Leo club e artefice del coinvolgimento dei giovani soci che andremo a conoscere entro maggio, all’atto dell’ufficializzazione del Club.

2945