31-07-2022 ore 10:46 | Politica - Lombardia
di Gloria Giavaldi

Disabilità. Da Regione nessun fondo ulteriore per misura B2, Piloni: 'la giunta ha altre priorità'

“Per il momento non ci sarà, da parte di regione Lombardia, alcun rifinanziamento della misura B2, quel contributo erogato a sostegno del lavoro di assistenza alle persone in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza e che si concretizza in interventi di sostegno per garantire la piena permanenza della persona con fragilità al proprio domicilio e nel proprio contesto di vita” . Lo fa sapere il consigliere regionale del Pd Matteo Piloni. La questione era stata sollevata poco tempo fa da Anffas Crema, dopo che, in base alle graduatorie di assegnazione del contributo, la metà delle richieste provenienti dal territorio cremasco erano state ritenute idonee ma non beneficiarie. Più precisamente, delle 283 richieste ritenute idonee, solo 145 erano state finanziate. Il 48 per cento delle richieste di adulti con disabilità idonei ma non beneficiari era stato messo in lista d’attesa. Lo stesso vale per il 49 per cento delle richieste inoltrate a favore di minori con disabilità.

 

'Non ci sono le condizioni'

“Un altro segnale di quanto questa giunta lombarda trascuri le famiglie e le loro necessità più impellenti”. Matteo Piloni commenta così la risposta data dall'assessore alla disabilità Alessandra Locatelli in merito al Programma operativo regionale per la non autosufficienza – misura B2, Ambito territoriale Crema. “Avevo chiesto alla giunta lombarda – riprende - di individuare ulteriori stanziamenti e permettere il recupero in graduatoria di coloro che, pur in possesso dei requisiti di accesso, si trovano ad essere esclusi dalla misura per mancanza di risorse”. L'assessore ha risposto che “al momento non ci sono le condizioni per permettere uno scorrimento delle graduatorie e che tutto è rimandato a fine anno, dopo le valutazioni del tavolo tecnico e del monitoraggio della misura”. Secondo il consigliere dem “attendere fine anno per vedere se ci sono risorse non equivale certo a rispondere alle esigenze di tante famiglie”. Allo stesso fine Piloni aveva presentato anche un ordine del giorno all’assestamento di bilancio, in discussione in questi giorni in aula consiliare: “non è stato approvato. Evidentemente, nonostante tutte le risorse che non è stata capace di spendere, a questa maggioranza sono altre le cose che interessano”.

1313