30-06-2019 ore 16:09 | Politica - Crema
di Andrea Aiolfi

Festa dei popoli di Crema. Il rispetto cresce attraverso la conoscenza e la condivisione

Una sola famiglia: quella umana, è stato il tema di una serie di incontri organizzati dagli assessorati cremaschi Coesione sociale e Cultura in preparazione alla Festa dei Popoli di domenica 16 giugno. L’iniziativa al Campo di Marte, organizzata in collaborazione con la Diocesi è stata un successo. Con l’assessore Michele Gennuso approfondiamo il “percorso iniziato da circa un anno dal Comune, tramite i servizi sociali. L’obiettivo è rendere più facile la relazione tra persone di nazionalità diverse, soprattutto adulti, che da anni vivono nel nostro territorio”. Per i giovani gioca un ruolo fondamentale la scuola.

 

Coprogettazione

“Abbiamo voluto condividere questo percorso anche con l’Ufficio Migrantes della Diocesi e con le realtà del Terzo settore coinvolte nella coprogettazione. Il programma tre prevede delle azioni nei quartieri che attivino tutti i cittadini, non solo quelli fragili. La finalità è migliorare il contesto quotidiano nel quale viviamo. La Festa al Campo di Marte va visto come l’avvio di una “sempre più stretta collaborazione”.

 

Rispetto reciproco

“Ripartiamo con tanto entusiasmo. Daremo vita a nuove occasioni per favorire l’interazione tra cittadini di nazionalità diverse, agevolando lo scambio di conoscenze. Vogliamo condividano la bellezza delle culture di origine con quelle nelle quali vivono attualmente; chiediamo loro un impegno a garantire pari dignità a tutti nel rispetto di quel collante che è per tutti la nostra Costituzione. Siamo sempre più convinti di essere tutti parte di “un’unica famiglia: quella umana!” “

41

 La redazione consiglia:

cronaca - Crema
Oggi pomeriggio, all’undicesima Festa dei popoli che si è svolta al Campo di Marte, la parola d’ordine è stata “condivisione”. Dall’organizzazione della...
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato