28-03-2024 ore 20:25 | Politica - Romanengo
di Denise Nosotti

Romanengo. Parla il sindaco Polla: ‘dieci anni intensi, ma positivi’. Ricandidatura in stand by

Il sindaco di Romanengo Attilio Polla fa un bilancio dei suoi dieci anni da sindaco. Il paese andrà al rinnovo delle elezioni a giugno. Polla non ha ancora sciolto la riserva. “Questi cinque anni, Covid compreso, sono stati impegnativi per l’amministrazione. Per non parlare del nostro inizio mandato, nel 2014, quando ci siamo trovati a dover combattere con tre milioni e 700 mila euro di debiti da risanare, insieme ai sempre minori trasferimenti statali. Nonostante questo, in dieci anni non siamo ricorsi a mutui. Abbiamo anche completato diverse opere tra cui la riqualificazione della rocca, la ista ciclo - pedonale per Offanengo, le centrali termiche alle scuole, l’illuminazione del teatro sociale. Stiamo poi intervenendo sul palazzo comunale, a costo zero per il comune, con la sistemazione del tetto, l’aria condizionata e, in paese, stiamo sostituendo tutti i cori illuminanti esistenti con quelli a Led”.

 

In prima linea

“Di interventi da fare ce ne sono ancora molti. Parlo del rifacimento del campo al centro sportivo per 500 mila euro e la strada per Casaletto di Sopra. Per il rifacimento della cascinetta abbiamo ottenuto un finanziamento da un milione di euro. Il comune, in questi anni, a causa anche del Covid, ha investito molto nel sociale arrivando anche a una spesa di 500 mila euro con cinque, sei casi da seguire con attenzione. abbiamo anche cercato di ridurre le spese pur mantenendo intatti i servizi. La manutenzione del verde pubblico, per esempio, è stata ridotta dai 40 mila precedenti a 7-8 mila chiedendo aiuto ai volontari e mettendomi a servizio, in prima persona, come sindaco. Passo tanti fine settimana a sistemare e a pulire il paese in base alle mie capacità. Nel complesso sono stati dieci anni positivi. Abbiamo portato a termine vari progetti contando sulle risorse che avevamo. Altri sono in fase di completamento”.

2998