27-06-2018 ore 13:45 | Politica - Bruxelles
di Andrea Galvani

Forza militare europea. Massimiliano Salini preoccupato per ‘l’auto esclusione dell'Italia’

“L’auto esclusione dell’Italia dalla nuova forza militare di risposta rapida di nove Paesi europei è un fatto grave che suscita preoccupazione”. Il deputato Massimiliano Salini ha presentato un’interrogazione urgente alla Commissione Ue relativa alla nuova European intervention initiative. Spiega di aver preso atto delle differenti metodologie applicate dal ministro Elisabetta Trenta: “sul fronte immigrazione l’Italia, coerentemente con il programma del centrodestra, prende l’iniziativa e fa sentire la propria voce agli alleati europei, nelle politiche della difesa sta a guardare”.


Immobilismo politico

Per Salini è “inutile tentare di coprire l’immobilismo politico ribadendo la scontata adesione dell’Italia alla Pesco o l’allineamento alla Nato, come se, stando a quanto risulta, tra gli Stati aderenti alla European intervention initiative non ci fossero Paesi pilastro dell’Ue come la Germania, o dell’Alleanza atlantica come la Gran Bretagna. Sperare di fare un dispetto alla Francia, promotrice dell’iniziativa, restandone fuori è solo un’illusione che rischia di marginalizzare l’Italia su iniziative chiave che riguardano la sicurezza nazionale e la difesa europea”.

12
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato