26-07-2019 ore 15:39 | Politica - Soresina
di Ramona Tagliani

Festa democratica, protesta di Forza nuova. Soldo: ‘sono solo quattro neofascisti confusi’

“Pd: tenere lontano dalla portata dei bambini”. Firmato Forza nuova. Questo il testo dello striscione, corredato da alcuni manifesti, affisso al cancello d’ingresso dell'area che ospiterà la Festa democratica del Soresinese. Come spiega il segretario provinciale dem, Vittore Soldo, “i manifesti alludono esplicitamente ad un coinvolgimento del Partito democratico nella questione di Bibbiano che riguarda una gestione di affido di minori considerata dagli inquirenti perseguibile”.

 

Strumentalizzare

“Dico da subito che in un paese che in fasi alterne e per convenienza si dichiara garantista, alcune e ben specifiche forze politiche, invece che impiegare il tempo a risolvere i problemi di questo paese, lo impegnano per strumentalizzare i fatti di cronaca. Faccio presente che sia dagli inquirenti che dagli organi di stampa che seguono la vicenda, è emerso sin da subito che non c'è nessun coinvolgimento del Partito democratico nella vicenda di Bibbiano”.

 

Chiarezza

“Il sindaco di Bibbiano è chiamato a rispondere per abuso d'ufficio come molti altri sindaci e figure istituzionale di ogni grado e colore politico e la sua posizione non riguarda gli affidi dei minori. Come è giusto che sia, risponderà personalmente nelle sedi opportune. Siamo però dell'opinione che i processi e le responsabilità debbano essere discusse nelle sedi preposte e opportune e non sui giornali o sui social network. Stante queste premesse sono a dichiarare che come Partito democratico siamo noi a chiedere la verità sul caso Bibbiano e lo facciamo certi che la magistratura e gli inquirenti faranno il loro lavoro con professionalità, competenza e rigore, tutelando tutte le parti in causa, tanto più l'integrità dei minori e delle famiglie coinvolte che è la cosa più importante”.

 

Quattro neofascisti confusi”

Vittore Soldo assicura di non voler certo “far dettare l'agenda da "quattro" neofascisti confusi che non a caso agiscono sempre nell'ombra per poi sfoggiare platealmente il gesto sui social network, alla continua ricerca di una visibilità che altrimenti non riuscirebbero a conquistare: la politica, in tempi che pensiamo moderni e post-ideologici, dovrebbe essere fatta attraverso la costruzione di un pensiero e un confronto tra forze politiche responsabili e serie. Gesti plateali e bravate notturne non fanno parte di un agire politico serio e rigoroso volto al bene collettivo”.

 

Rilevanza penale

“Se di notte, i neofascisti, invece di girare ad affiggere manifesti inconsistenti e strumentali, dedicassero il giusto il tempo al sonno e al riposo, sarebbero certamente più lucidi e politicamente più rigorosi: si renderebbero un po' più utili alle vicissitudini del Paese. Per concludere è chiaro che come Partito democratico di Cremona stiamo valutando la perseguibilità penale del gesto di Forza Nuova: va bene tutto ma è giusto che ciascuno si assuma la responsabilità dei propri gesti personali e politici e credo sia ora di smettere di assecondare e prestarsi alla gara tra chi si vuole accreditare come più stupidamente fascista di qualcun altro”.

85
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato