25-11-2021 ore 10:15 | Politica - Dall'italia
di Andrea Galvani

Covid, situazione in costante peggioramento e il governo introduce il 'super green pass'

"La situazione italiana è sotto controllo grazie essenzialmente al successo della campagna vaccinale. All'esterno dellItalia la situazione è molto grave. La nostra situazione è in lieve ma costante peggioramento. Non siamo ancora in inverno, la copertura vaccinale comincia ad affievolirsi, ecco il motivo dell'anticipo a cinque mesi della terza dose. Vogliamo essere molto prudenti, prevenire per conservare quello che gli italiani si sono conquistati nel corso di quest'anno. Il ricordo va ai 134 mila morti, alle cadute delle attività economiche del 9 per cento". Il presidente del consiglio Mario Draghi ha introdotto con queste parole il varo in consiglio dei ministri del ‘super green pass’.

 

Vaccinazione o guarigione

Si ottiene solo con vaccinazione o guarigione. La validità scende da 12 a 9 mesi. Dal 6 dicembre 2021 al 15 gennaio valgono le nuove regole transitorie per le zone colorate. Il green pass ‘base’ sarà obbligatorio dal 6 dicembre anche per alberghi, spogliatoi per l’attività sportiva, trasporto ferroviario regionale e trasporto pubblico locale. L’accesso a spettacoli, eventi sportivi, bar e ristoranti al chiuso, feste e discoteche, cerimonie pubbliche sarà consentito in zona bianca e gialla solo ai possessori di ‘green pass rafforzato’.

 

Obblighi e controlli

Ulteriori limitazioni della zona arancione valide solo per chi non possiede il ‘green pass rafforzato’. Vaccinazione obbligatoria estesa a personale amministrativo sanità, docenti e personale amministrativo scuola, militari, forze di polizia, soccorso pubblico dal 15 dicembre. Richiamo obbligatorio per professioni sanitarie dal 15 dicembre. Rafforzamento sistema dei controlli: entro tre giorni dall’entrata in vigore del decreto, i prefetti audiranno il comitato provinciale ordine e sicurezza, entro cinque giorni adotteranno il nuovo piano di controlli coinvolgendo tutte le forze di polizia, relazionando periodicamente.

 

Mascherina e tamponi

Veniamo alle norme confermate: la mascherina resta non obbligatoria all’aperto in zona bianca e obbligatoria all’aperto e al chiuso in zona gialla, arancione e rossa. Sempre obbligatorio in tutte le zone portarla con sé e indossarla in caso di potenziali assembramenti o affollamenti; restano invariate le tipologie e la durata dei tamponi.

895

 La redazione consiglia:

rubriche - Medicina e salute
“Dalla sera di mercoledì 24 novembre saranno aperte le prenotazioni delle dosi 'booster' di vaccino anti covid-19 per tutte le persone che rientrano nelle categorie per le quali...
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno

SPAZIO ALLE ASSOCIAZIONI


polocosmesi confartigianato