25-02-2017 ore 19:36 | Politica - Crema
di Riccardo Cremonesi

Crema. Il coordinamento cittadino di Forza Italia appoggia la candidatura di Zucchi, ma il provinciale si riserva la scelta

“Approvato a schiacciante maggioranza dei presenti la candidatura civica di Enrico Zucchi”. Cosi recita il comunicato del coordinamento cittadino di Forza Italia che si è riunito oggi pomeriggio nella sede di via Cavour per definire il candidato sindaco.

 

L'unità del centrodestra nella logica della scelta

Tra i presenti i due vice coordinatori Roberto Turconi e Roberta Giubilo, l’euro parlamentare Massimiliano Salini, l’imprenditore e presidente del comitato cittadino Renato Ancorotti, il responsabile dei seniores cittadino Angelo Zaghen, il responsabile Club provinciale Elena Freri e quello locale Mauro Tenca, l’architetto Mario Scaramuzza, responsabile del settore cultura e la responsabile dell’organizzazione Susanna Guerini Rocco. “La decisione – fanno sapere dal coordinamento - è stata presa nella logica di unità del centro destra e cercando di cogliere al meglio le opportunità dettate anche in un contesto relazionale tra Crema e Cremona difficile”.

La presa di posizione del Provinciale
La scelta del coordinamento cittadino non è ben vista dal provinciale, coordinato da Mino Jotta. Stamattina durante una riunione tra i coordinatori, il provinciale si è riservato di decidere direttamente il candidato per le elezioni amministrative di Crema: in un certo senso una sorta di commissariamento del coordinamento cremasco di Gianmario Donida. Di seguito il comunicato del coordinamento provinciale: “Vista la ondivaga e contraddittoria gestione del coordinatore comunale Gianmario Donida; valutata l'inefficacia dello stesso nell'assolvere il compito di individuare una figura autorevole e capace della società civile sulla quale far convergere tutta la Coalizione del centrodestra nelle tempistiche concordate; considerata la carenza nel costruire una relazione autorevole e coerente con le altre forze politiche e civiche del centro destra; preso atto che le scelte assunte hanno recato solo diffidenza, danno e confusione tanto al partito quanto alla coalizione ma soprattutto ai nostri elettori; rilevata carenza di sensibilità nelle relazioni politiche ma soprattutto umane nella conduzione delle elezioni amministrative; valutata pertanto, con riferimento a dati oggettivi, l'inadeguatezza e credibilità della conduzione comunale; il comitato provinciale di Forza Italia, fatta propria l'ultima relazione del Coordinamento comunale di Crema, da oggi diventa parte attività nelle relazioni e nelle trattative con le altre forze politiche e civiche del centrodestra al fine di costituire la più forte e credibile alternativa alla ricandidatura del Sindaco uscente”.

528

 La redazione consiglia:

politica - Crema
Ora è ufficiale. Enrico Zucchi, 45 anni, commercialista e presidente dell’Ac Crema 1908, squadra di calcio che milita nel campionato di Eccellenza è in lizza per guidare la...
politica - Crema
Giorni decisamente movimentati in riva al Serio. Dopo l’annuncio del nuovo vescovo e l’arrivo del gelicidio, la cronaca politica ha prepotentemente preso il sopravvento. Veniamo ai fatti....
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno

SPAZIO ALLE ASSOCIAZIONI


polocosmesi confartigianato