24-11-2017 ore 13:24 | Politica - Dal cremasco
di Andrea Galvani

Rsa. Carenza cronica di posti letto, ecco il progetto risolutore dei sindaci cremaschi

La prima riunione del coordinanento dei sindaci dell’area omogenea cremasca ha ufficialmente richiesto un incontro a Salvatore Mannino, direttore generale dell’ATS Valpadana. La vicenda segue la lettera dei primari dell’Ospedale Maggiore di Crema al direttore generale dell’Asst, Luigi Ablondi, sull’impossibilità di dimettere i pazienti anziani per la carenza di posti nelle strutture socio sanitarie e riabilitative del territorio.

 

Rsa, mancano 198 posti letto
Una situazione unanimemente ritenuta "insostenibile" e più volte sottolineata dai sindaci nei vari incontri ufficiali coi referenti dell’Ats già nel febbraio del 2016 e con l’assessore regionale Giulio Gallera durante la riunione cremasca del 26 novembre dell’anno scorso. Alle Rsa dell’Asst di Crema mancano 198 posti letto rispetto agli standard regionali.

 

Dimissioni semplificate

“Per semplificare il sistema delle dimissioni ospedaliere, l’assemblea dei sindaci aveva presentato all’assessore regionale e al direttore dell’Ats un progetto definito. Metteva a disposizione, a rotazione, una quindicina di posti letto delle varie Rsa presenti sul territorio. Insieme al direttore generale Ablondi era stata avanzata richiesta che tale progetto fosse oggetto di sperimentazione e finanziato dalla Regione”. Il progetto integrale è in allegato.

 La redazione consiglia:

politica - Crema
Si è riunita ieri presso la sala consigliare del Comune di Crema l’assemblea dei sindaci del distretto cremasco. All’ordine del giorno l’elezione del presidente e del vice...
politica - Crema
Lo scorso marzo si è svolto a Crema un incontro tra il sindaco Stefania Bonaldi, il direttore generale dell’ASL di Cremona Gilberto Compagnoni e il direttore generale...
Oggi al cinema