24-05-2016 ore 11:44 | Politica - Crema
di Andrea Galvani

Crema. Ciclabile per Campagnola, presentato il progetto definitivo

“È pronto il progetto definitivo della ciclabile per Campagnola”. Secondo l’assessore Fabio Bergamaschi si tratta di un significativo passo avanti nella realizzazione della ciclabile del pellegrino, “un percorso cicloturistico che collega Crema con Caravaggio a nord e Castelleone a sud, attraversando un territorio ricco di luoghi di fede ed arte. Un'opportunità, quindi, non solo per la mobilità sostenibile e sicura, ma anche per il turismo culturale e sostenibile ed il conseguente indotto che può generare sul territorio”.

 

Mobilità sostenibile

“Il protocollo d'intesa tra il Comune di Crema ed il Comune di Campagnola Cremasca per la realizzazione di questa infrastruttura è stato firmato nel 2007 e poi lasciato in fondo al cassetto da chi evidentemente nella mobilità sostenibile non ha creduto e continua a non credere come noi. Stiamo cercando di recuperare il tempo perso”. La ciclabile per Campagnola, ha aggiunto l’assessore “sarà la prossima ciclabile extraurbana dopo quelle per Izano, Offanengo, San Michele/Ripalta Cremasca”.


Lavoro assolutamente da completare”

Veniamo ai costi: 640 mila euro per un tratto di 1,3 chilometri, che per la maggior parte segue il sedime esistente della provinciale. Il finanziamento avverrà con l’alienazione delle ex carceri di Crema, valutate 700 mila euro. Il sindaco Agostino Guerini Rocco s’è detto soddisfatto dell’interessamento cremasco, ha ricordato che la strada attuale “è pericolosa e mi sentivo responsabile della situazione”. Il tratto di Campagnola è stato terminato nel 2011, con un investimento di 321 mila euro, 60 dei quali coperti dalla Regione. Nonostante la sottoscrizione del protocollo del 2007, ha aggiunto Raffaele Carrara, ora capogruppo di maggioranza, all’epoca assessore a Campagnola, “nonostante tutte le rassicurazioni, Crema non aveva mai completato la sua parte. Questa amministrazione ha messo per iscritto il proprio impegno. Ci auguriamo che questa vicenda si concluda il prima possibile, perché ogni giorno i campagnolesi ci chiedono conto di quanto promesso più volte”.

Oggi al cinema