23-12-2020 ore 00:00 | Politica - Crema
di Sara Valle

Crema. Bando del comune: 600 mila euro per micro imprese e liberi professionisti

Seicento mila euro destinati a microimprese di commercio e artigianato, lavoratori autonomi e nuove attività avviate dal 2019. È pronto il bando pubblico per la concessione di contributi a favore delle microimprese e dei liberi professionisti che abbiano subito danni economici causati dall'emergenza Covid-19. Si tratta della seconda fase di un lavoro portato avanti dall'assessorato al bilancio del Comune di Crema insieme alla commissione bilancio, dopo il pacchetto di aiuti per una somma pari a 900 mila euro in riduzione od esenzione delle tasse locali della scorsa primavera.

 

I dettagli

Il bando prevede il sostegno alle microimprese e ai lavoratori autonomi sostenendo quelle attività che mostrino una perdita del fatturato 2020 di almeno il 30 per cento rispetto al 2019. Le spese ammissibili sono: canoni di locazione per gli immobili sede delle attività, spese per investimenti in digitalizzazione; spese per adeguamento strutturale, organizzativo e operativo dell'attività in ragione delle nuove esigenze di sicurezza, distanziamento e protezione legate al rispetto delle norme, rinnovo dei contratti di lavoro a termine. Le domande potranno essere presentate da lunedì11 gennaio a mercoledì 10 febbraio. Non verrà adottato il criterio cronologico, non ci sarà dunque alcun click-day. Il modulo potrà essere compilato online sul sito del Comune di Crema nel periodo sopra indicato. Il contributo potrà essere riconosciuto da un minimo di 700 euro ad un massimo di 3 mila euro.

 

Speranza

Per l'assessore al bilancio Cinzia Fontana “è un risultato importantissimo con una cifra significativa. Questo comune ha destinato 1.5 milioni di euro alle imprese di Crema e c'è da sottolineare il metodo di lavoro che ha permesso questo risultato a mio parere eccellente: è stato fondamentale fare squadra”. Soddisfatti anche i membri della commissione. Per il consigliere pentastellato Manuel Draghetti , “il Comune ha avuto la lungimiranza di usare i fondi del governo per creare opportunità e non per riempire i buchi di bilancio causati dall'emergenza. Voglio sottolineare che sia il primo pacchetto che questo sono la sintesi di diverse visioni che, invece di essere motivo di scontro, sono state un valore aggiunto. Siamo arrivati alla migliore soluzione possibile con le risorse possibili”. Secondo Andrea Agazzi (Lega) “in tempi straordinari c'è bisogno di soluzioni straordinarie: con molta dedizione e tenacia ci siamo messi al lavoro e come capogruppo del mio movimento sono veramente molto orgoglioso di quanto abbiamo fatto. Siamo molto vicini al Natale, oggi è il giorno in cui mandiamo un messaggio positivo a tutti. Mi auguro che questo bando abbia successo”.

 

Soddisfazioni condivise

Sulla stessa linea d'onda Laura Zanibelli (Forza Italia): “Abbiamo scelto tutti la responsabilità, l'attenzione al territorio. Abbiamo bisogno di speranza, e questa è un'azione che sostiene speranza”.Francesco Lopopolo ha apprezzato il “clima di sintonia generale che ha prodotto un risultato positivo e che mi auguro davvero possa aiutare l'economia locale”. Andrea Bergami ha citato Martin Luther King: “Può darsi che non siate responsabili per la situazione in cui vi rovate, ma lo diventerete se non fate nulla per cambiarla”. Sante Pedrini e Tiziana Stella hanno condiviso l'auspicio che “il bando ottenga l'effetto voluto: rappresentare un minimo ma significativo ristoro per le microimprese colpite durante dall'emergenza sanitaria”.

1126

 La redazione consiglia:

politica - Crema
Il consiglio comunale di Crema ha approvato all’unanimità il pacchetto di misure straordinarie di sostegno e rilancio a favore della città. Complessivamente ammonta a 2,117...
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi