22-11-2017 ore 16:23 | Politica - Bagnolo Cremasco
di Rebecca Ronchi

Bagnolo Cremasco. Illuminazione pubblica, oltre 2 milioni di euro per 700 punti luce led

Grandi novità in materia di illuminazione pubblica. Conclusa la gara d’appalto, a Bagnolo Cremasco il servizio è stato affidato per i prossimi vent’anni alla società Gei, la stessa che sta riqualificando gli impianti del comune di Crema. In programma la sostituzione dei circa 700 corpi illuminanti. Per il Comune rimarrà invariata la spesa per l'acquisto energia e la manutenzione, quest'ultima pari a 18 euro per ogni palo. All'interno del canone la nuova concessionaria realizzerà tutti gli investimenti, pari a 2 milioni e 200 mila euro. Il  risparmio per essere passati al Led sarà trattenuto dal concessionari per ripagare l'investimento di riqualificazione.

 

Ingenti investimenti

Nel bando - ottenuto insieme al Comune di Cremosano, che ha meno punti luce da riqualificare e un investimento di 1 milione di euro - è previsto anche l’allacciamento alla fibra ottica in centro storico e nelle zone attualmente sprovviste. Nell’area centrale del paese verrà realizzata anche una colonnina per la ricarica dei mezzi elettrici. I lavori dovrebbero concludersi entro la fine del 2018. Il sindaco Doriano Aiolfi si dice soddisfatto: “si conclude un lungo iter, iniziato col riscatto dei pali della luce dall'Enel. Per Bagnolo si tratta di un miglioramento".

 La redazione consiglia:

politica - Crema
È iniziato nelle scorse settimane l’intervento di riqualificazione dell’illuminazione pubblica. Tutti i punti luminosi della città – oltre 5 mila corpi luce,...
Oggi al cinema