21-09-2022 ore 14:13 | Politica - Crema
di Gloria Giavaldi

A Crema la bandiera di Fiab: 'la città per il quarto anno consecutivo è comune ciclabile'

Per il quarto anno consecutivo il comune di Crema è comune ciclabile. Lo attesta la bandiera consegnata questa mattina al sindaco Fabio Bergamaschi dalle mani di Davide Severgnini, rappresentante di Fiab Cremasco. “L'iniziativa – spiega Sevegnini – si snoda a livello nazionale ed intende premiare l'impegno delle località più accoglienti per chi si muove in bicicletta ed ha messo in campo iniziative bike friendly”. Fiab nazionale attribuisce un punteggio che varia da uno a cinque smile: “Crema per il quarto anno consecutivo ne ha ottenuti tre, si sta lavorando insieme all'amministrazione per ottenere il quarto”. In Lombardia complessivamente hanno aderito 16 città. “Essere menzionati già con un buon risultato rappresenta per la città e la sezione locale di Fiab un certo orgoglio”.

 

Spunti per fare meglio

L'obiettivo, poi, è fare sempre meglio. “Per questo vogliamo dare all'amministrazione Bergamaschi alcuni piccoli suggerimenti per ottenere il quarto smile: “intanto bisogna insistere sulla sensibilizzazione e la promozione di stili di vita più green. Sarebbe utile dotare alcuni tratti ciclabili di una segnaletica più inclusiva attenta alle peculiarità di tutti, con particolare riguardo a persone con disturbi dello spettro autistico”. Migliorabili anche “i collegamenti tra le varie ciclabili”. Necessario, infine, trovare un'alternativa “agli archetti, che impediscono la fruizione delle ciclabili ad alcune fasce deboli: pensiamo alle persone con disabilità”. Detto, fatto. L'assessore alla mobilità Franco Bordo ha immediatamente recepito alcuni spunti: “già domani saremo in campo con alcuni esponenti dell'amministrazione e del consiglio comunale nei pressi delle scuole superiori della città per sensibilizzare le generazioni più giovani”. Dalle 7.30 di domani dunque il sindaco Bergamaschi si farà trovare nella sede del Pacioli (via Delle Grazie), l'assessore Giossi al Galilei, Cardile al liceo classico, Nichetti allo scientifico. Della Frera raggiungerà la sede dell'istituto Sraffa, Fontana quella del Munari. Al Galilei di via Libero comune interverranno l'assessore Bordo e il consigliere Chiodo, l'assessore Musumary sarà in campo al Pacioli di via Dogali.

 

Attività di sensibilizzazione

“Il volantino che verrà consegnato – spiega Bergamaschi – intende stimolare nei giovani una riflessione sulla necessità di cambiare stili di vita. La bici può essere un'alternativa valida per gli spostamenti urbani: favorisce un risparmio economico e migliora la salute”. Il primo cittadino ha poi colto l'occasione per ringraziare Fiab del riconoscimento, definendo l'associazione “un valido interlocutore per sviluppare insieme soluzioni per una città più sostenibile, a partire da un dato decisamente incoraggiante: dal 2011 al 2021 i chilometri di ciclabili in città sono cresciuti del 45 per cento passando da 28,180 a 41,280”. Meglio si deve fare per i collegamenti ciclabili con i paesi limitrofi, “l'impegno va nella direzione di collegare i paesi della prima fascia”. La ciclabile per Campagnola Cremasca ha subito rallentamenti: “l'opera verrà consegnata nel 2023”. La ciclabile verso Madignano ha ricevuto un finanziamento regionale rilasciato alla provincia per una somma di 400 mila euro”. Altro aspetto sul quale insistere “è quello culturale: l'amministrazione è pronta a fare la sua parte, accanto a Fiab”.

1667