21-06-2022 ore 20:04 | Politica - Spino d'Adda
di Claudia Cerioli

Ex Stella, lavori in corso per il supermercato. A breve partirà il cantiere per la casa di riposo

L’argomento relativo al cambio di destinazione d’uso della ex pasticceria Stella era stato affrontato in consiglio comunale a Spino d’Adda a marzo, quando si parlò anche della nuova casa di riposo, che aprirà il cantiere a breve. Dopo il ricorso presentato dalla Ricam supermercati e respinto dal Tar di Brescia, sono partiti i lavori di ristrutturazione dello stabile che ospiterà la catena di market In’s. L’amministrazione comunale aveva dato il benestare alla riconversione dello stabile, da artigianale a commerciale. “La proprietà è privata - precisa il sindaco Enzo Galbiati - noi abbiamo solo dato la concessione di cambio di destinazione d’uso”. Ricorda che si tratta di un servizio ulteriore per il paese che disponeva di un unico market di proprietà dei fratelli Ceresa. La ditta che si sta occupando della riqualificazione della struttura è la Carniti costruzioni.

 

Rsa ai nastri di partenza

A breve prenderanno il via anche i lavori di realizzazione della nuova casa di riposo. Per Galbiati "un ulteriore servizio alla collettività". Il progetto era stato presentato l'estate scorsa durante un assemblea pubblica e nel consiglio comunale del 19 marzo scorso. Oltre alla Rsa, che prevede 160 posti letto in due strutture distinte (una da 100 e una da 60), sarà creato anche un centro diurno con servizi sanitari dedicati e attività di recupero e assistenza. L’amministrazione ha optato per la realizzazione in via Ungaretti, in centro al paese, così da permettere il facile raggiungimento sia a piedi, sia con i mezzi pubblici. È importante anche per gli ospiti rimanere in contatto con la comunità. Sono previsti anche parcheggi da 130 posti auto. La struttura occuperà una superficie così ripartita: l’edificio da 100 posti letto è composta da tre piani fuori terra  per un totale di 5917 metri quadri.  Mentre la parte da 60 posti letto è di due piani fuori terra. Il tutto è servito da pannelli fotovoltaici. Le stanze saranno stanze singole o doppie con bagno privato.

3036