20-12-2022 ore 09:52 | Politica - Crema
di Andrea Galvani

Area omogenea cremasca, assegnate le deleghe a quattro sindaci e due vicesindaci

Il presidente dell’Area Omogenea ha assegnato le deleghe a quattro sindaci e a due vicesindaci che lo affiancheranno nella gestione della struttura: i rapporti con gli Enti saranno curati da Gianni Rossoni (sindaco Offanengo), mentre Cinzia Fontana (vice sindaco Crema) si occuperà dell’aggregazione dei servizi. Ad Alex Severgnini (sindaco Capergnanica) la delega a scuole e istruzione, mentre a Roberto Moreni (sindaco Casaletto di Sopra) i servizi sociali. Ambiente e agricoltura sono stati affidati a Piergiacomo Bonaventi (sindaco Pandino), mentre Federico Marchesi (vice sindaco Castelleone) le infrastrutture e Antonio Grassi (sindaco Casale Cremasco Vidolasco) il tema della sanità.

 

Implementare Masterplan

 Alla riunione, tenuta presso il comune di Crema nel pomeriggio di ieri, lunedì 19 dicembre, erano presenti anche Fabio Bergamaschi, Enzo Galbiati e Aries Bonazza, rispettivamente sindaci di Crema, Spino d’Adda e Ripalta Cremasca, invitati per relazionare sull’Associazione temporanea di scopo, istituita per l’implementazione del Masterplan 3c.

2532