20-12-2017 ore 20:10 | Politica - Crema
di Lidia Gallanti

Crema. Bilancio approvato: emendamenti respinti, fondo anti-catastrofe da ridiscutere

Con 14 voti favorevoli e 6 contrari, il Consiglio comunale approva il bilancio di previsione per il biennio 2018-2020. Maggioranza compatta sulla validità del piano previsionale proposto dalla giunta, voto contrario da parte della minoranza, che ribadisce con fermezza le ragioni anticipate durante la seduta di lunedì 18 dicembre. Approvate tutte le delibere all’ordine del giorno, dalle tariffe di servizi e tributi comunali al documento unico di programmazione. Nonostante l’appoggio di Forza Italia, il Consiglio boccia con 14 voti contrari i tre emendamenti proposti dal capogruppo della Lega nord Andrea Agazzi.


Fondo "anti-catastrofe" da ridiscutere

L’introduzione di un bonus bebè riservato alle famiglie con almeno un genitore italiano raccoglie l’astensione del consigliere M5S Carlo Cattaneo e non convince la maggioranza. Quest'ultima respinge anche l’inserimento del parcheggio di via Pandino tra gli interventi prioritari perché in contrasto con la “flessibilità necessaria” nel comparto delle opere pubbliche. Parziale favore per la proposta del fondo di solidarietà “anti-catastrofe”, che trova condivisione tra le diverse forze politiche ma necessita di una base territoriale più ampia, da costruire con gli altri Comuni del comprensorio.

 La redazione consiglia:

politica - Crema
"È un bilancio di continuità, ma non virtuosa". Il coordinamento cittadino di Forza Italia boccia il documento previsionale per l’anno 2018 presentato in consiglio...
politica - Crema
Dopo circa 2 ore e mezza, che vanno ad aggiungersi alle 3 e mezza abbondanti di lunedì scorso, il bilancio previsionale 2017 è stato approvato a larga maggioranza: 15 favorevoli e 4...
politica - Crema
Compatta la maggioranza, critica l’opposizione. La discussione del bilancio previsionale 2018 non riserva sorprese, ma porta in sala degli Ostaggi tre emendamenti a firma della Lega nord. A...