19-08-2019 ore 20:05 | Politica - Dalla provincia
di Andrea Galvani

Provinciali. Socialisti: 'i territori sono in crisi ma i cittadini ancora esclusi dalle votazioni”

“A distanza di circa un anno da quando i sindaci ed i consiglieri comunali della nostra provincia hanno eletto il consiglio provinciale, il prossimo 25 agosto gli amministratori locali saranno nuovamente chiamati alle urne per la elezione del nuovo presidente”. Secondo Virginio Venturelli “l’appuntamento non sta destando alcun interesse da parte dei cittadini, esclusi dalla votazione e quindi impossibilitati ad influenzare le scelte in campo, sostenute dai partiti principali”.


I programmi

“Tra i due candidati in competizione, per quanto letto sulla stampa, non abbiamo rilevato particolari distinzioni programmatiche, per cui determinanti saranno le amicizie personali, nonché le divisioni presenti all’interno degli schieramenti in campo. Un vero peccato, perché a fronte delle criticità in cui oggi versano le Province, sarebbe stato molto opportuno un confronto aperto sulla urgente necessità di superare la legislazione vigente, bocciata dal referendum del 2016, cosi come leggere qualche considerazione locale in risposta alle aspettative del nostro territorio nei settori sociali, economici ed infrastrutturali. A quest’ultimo proposito per esempio, nè Rosolino BertoniMirko Signoroni hanno dato indicazioni, sul sostegno o meno, relativamente alla realizzazione della ipotesi autostradale Cremona – Mantova, di stringente attualità”.


Prendere posizione

“La reticenza a prendere posizione sul futuro dell’ente intermedio da parte di chi si è battuto per l’abolizione delle Province è comprensibile, ma alla luce dei danni oggettivi provocati dalla riforma Del Rio, tanto decantata come un provvedimento fondamentale per la riduzione della spesa pubblica, anche da buona parte della stampa, occorre responsabilmente porre dei rimedi. L’occasione dei rinnovi amministrativa va sfruttata ovunque, non tanto per semplicistico ritorno alla situazione ante riforma del 2010, ma per ridefinire meglio il ruolo e le prerogative delle riconfermate Province, presenti in tutta Europa”.


Il voto ai cittadini

“In questa ottica – conclude il referente della Comunità socialista cremasca - andrebbero ripristinati subito i finanziamenti necessari a contenere il peggioramento in corso della viabilità provinciale, quelli destinati alla cura e manutenzione degli edifici scolastici, quelli a sostegno dei bisogni sociali, quelli a favore delle esigenze del trasporto locale. Insieme alla ridefinizione delle competenze, va altresì prioritariamente restituita alle Province anche la loro rilegittimazione popolare, attraverso la elezione diretta degli organismi amministrativi da parte dei cittadini”.

18

 La redazione consiglia:

politica - Cremona
Oggi sono scaduti i termini per la presentazione delle liste in vista delle elezioni del nuovo presidente della Provincia di Cremona, in programma domenica 25 agosto dalle ore 8 alle 20. Al voto...
politica - Dalla provincia
Ad una quindicina di giorni dalle elezioni per il nuovo presidente della Provincia di Cremona – in lizza Rosolino Bertoni per il centrodestra e Mirko Signoroni per il centrosinistra –...
politica - Dalla provincia
Sale la tensione in vista delle elezioni provinciali del 25 agosto. In un comunicato stampa (integrale in allegato) Gabriele Gallina, vice coordinatore provinciale di Forza Italia ricorda che...
politica - Dal cremasco
Nel dibattito riguardante le elezioni del presidente della Provincia di Cremona intervengono anche i sindaci di Ripalta Guerina, Monte Cremasco e Chieve. Domenica 25 agosto gli amministratori del...
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato