19-04-2022 ore 14:40 | Politica - Crema
di Gloria Giavaldi

Musica, libri, video e memoria: la festa della Liberazione a Crema è anche per l'Ucraina

“La prossima sarà una vera e propria festa di Liberazione, dopo il periodo così complicato che abbiamo vissuto in pandemia ed un augurio carico di speranza per la popolazione ucraina”. Così Graziella Della Giovanna del  Comitato di promozione dei principi della Costituzione italiana ha presentato le iniziative in calendario per il prossimo 25 aprile a Crema. Presentazioni di libri, video e concerti per stare di nuovo insieme e continuare a riflettere sul passato. Con lei in conferenza stampa anche l'assessore alla cultura del comune di Crema Emanuela Nichetti ed i partner dell'iniziativa: centro Galmozzi, comune di Crema ed orchestra MagicaMusica. Le celebrazioni dureranno tre giorni, a partire da domenica 24 aprile. “Siamo molto contenti” spiega Nichetti “di tornare a celebrare una ricorrenza per noi così importante in presenza. Negli anni passati non abbiamo dimenticato, abbiamo solo usato modalità diverse, ma ritrovarci insieme è più bello”. Si parte domenica 24 aprile, appunto, con l'inaugurazione della mostra Il sentiero della Costituzione presso i chiostri del centro culturale sant'Agostino. Realizzata dalla fondazione don Milani, si trova attualmente insediata all'istituto Sraffa e alla scuola secondaria di primo grado Galmozzi per un progetto in collaborazione con l'associazione 25 aprile. “Nell'evento al sant'Agostino verranno coinvolti direttamente gli studenti delle classi terze” spiega Della Giovanna: “illustreranno alcuni degli articoli esposti, i dodici principi fondamentali, alle classi in visita”. La mostra sarà visitabile fino al 30 aprile.

 

Diari di prigionia

Tra gli eventi collaterali anche le presentazioni, a cura del centro ricerca Galmozzi, dei diari di prigionia di Alberto Sambusiti e Giovan Battista Nigroni. Curati rispettivamente da Elena Benzi ed Elisa Zaninelli, raccontano le esperienze di prigionieri ed internati di guerra. Sambusiti, fatto prigioniero dagli alleati in nord Africa, è morto nel campo di Hereford in Texas. Nigroni è stato un internato militare in Germania. L'appuntamento è per mercoledì 27 aprile ore 21 in sala Da Cemmo. Un'anteprima verrà riservata al diario di Nigroni in un incontro previsto venerdì 22 aprile alle ore 21 presso la sala polifunzionale dell'oratorio di Offanengo.

 

Appuntamenti musicali

Quanto alle celebrazioni ufficiali del 25 aprile. Si parte alle 10 con la messa in cattedrale. Alle 10.45 presso il famedio di piazza Duomo si terrà la tradizionale deposizione della corona d'alloro e interventi delle autorità con il corpo bandistico Giuseppe Verdi. Alle 11.15 nella sala ricevimenti del palazzo comunale verrà proiettato il video a cura di Michele Mariani Il dolore ed il ricordo, con testimonianze di internati militari. Alle 14 su due ruote “inizierà il tour per ricordare: tappa presso le lapidi dei partigiani di Crema. Alle 17.30 al san Domenico “è in programma la festa con MagicaMusica a sostegno dei profughi ucraini”. Ingresso al costo di 5 euro. Gratuito per i bambini. Biglietti in vendita presso la Pro loco. Per Piero Lombardi, direttore dell'orchestra, “siamo pronti e orgogliosi di esibirci in un contesto così importante in occasione della festa della Liberazione. Ci faremo come di consueto portatori di inclusione, accoglienza e felicità”. Insomma, questo 25 aprile sarà davvero magico. “Finalmente”. In alternativa, alle 18 presso l'Arci di san Bernardino concerto a cura di Renato Franchi e Roberto Nassini. A seguire cena su prenotazione al costo di 12 euro. Per info 3451540606.

1927