17-10-2019 ore 17:07 | Politica - Crema
di Andrea Galvani

Crema. Raccolta differenziata nei parchi: la sperimentazione parte dal Campo di Marte

“A che punto siamo con la raccolta differenziata dei piccoli rifiuti nei parchi di proprietà comunale?” Durante il consiglio comunale del 14 ottobre ha risposto a questa domanda del Movimento 5 stelle l’assessore Matteo Gramignoli: “Ai giardini di Porta Serio si è optato per la sostituzione dei vecchi cestini indifferenziati, in quanto si è ritenuto un luogo paragonabile alle vie pubbliche per la sua conformazione e fruizione”.

 

Nuovi cestini

Al loro posto sono stati piazzati “cestini realizzati con un nuovo materiale Durapol. Sono duraturi, robusti e resistenti al vandalismo, inattaccabili dal fuoco, non temono i graffi, sono composti da materiali ecologici e resistenti alle deiezioni animali. Il costo unitario di questi cestini è di circa 400 euro ciascuno”.

 

Raccolta al Campo di Marte

Al campo di Marte è invece iniziata la sperimentazione della raccolta differenziata dei piccoli rifiuti: “Si è deciso di iniziare da qui perché essendoci un locale pubblico è ritenuta la zona più presidiabile, oltre ad avere un maggior stazionamento di utenti. Nella fase iniziale della sperimentazione verranno lasciati i cestini indifferenziati. Entro la fine dell’anno gradualmente verranno eliminati quelli della raccolta indifferenziata partendo da quelli in prossimità dei nuovi cestini”.

 

Uso corretto

“Purtroppo è stato riscontrato che in questa fase di inizio sperimentazione i cestini differenziati spesso non vengono utilizzati in maniera idonea. Terminata la fase sperimentale del Campo di Marte (durerà circa un anno) il Comune valuterà se estendere anche negli altri parchi cittadini la raccolta differenziata. Si dovrà valutare nell’eventuale sostituzione anche l’effettivo stato conservativo dei cestini in essere”.

664
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato