16-09-2022 ore 11:10 | Politica - Crema
di Rebecca Ronchi

‘La destra è un pericolo per la democrazia’. Per De Grazia 'è un film già visto, serve più serietà’

“La destra è un pericolo per la democrazia”. Come spiega Giovanni De Grazia, coordinatore del circolo di Fratelli d’Italia di Crema “questa frase è diventata la colonna sonora della sinistra in vista delle elezioni del 25 settembre. Film già visto e rivisto che viene utilizzato quando si preferisce non confrontarsi sulle idee, sui programmi ma si vuole solo delegittimare, anzi demonizzare gli avversari”. 

 

Serietà

“Ma davvero il consigliere regionale del Pd, Matteo Piloni, considera l’eventuale elezione al parlamento dei nostri candidati locali, Renato Ancorotti e Stefano Foggetti, insieme alla senatrice Daniela Santanché, un pericolo per la democrazia? Anche i colleghi di Piloni in consiglio regionale dei gruppi di Fratelli d’Italia, della Lega e di Forza Italia sono da considerare individui pericolosi e temibili malfattori? Vediamo di essere seri, di analizzare e pesare le parole e controllare le esperienze professionali e lavorative di chi si candida al servizio della nostra nazione”.

 

Letture consigliate

“Se volessimo scadere in facili polemiche, visto le rivelazioni su presunti finanziamenti della Russia a partiti italiani, potremmo consigliare agli eredi del partito comunista la lettura di un libro molto interessante, scritto da Valerio Riva, dal titolo Oro da Mosca,i finanziamenti sovietici al Pci dalla rivoluzione d'ottobre al crollo dell’Urss (con 240 documenti inediti degli archivi moscoviti), ma preferiamo un confronto serio e corretto senza pregiudizi, franco e leale ma soprattutto costruttivo”.

2142