16-04-2021 ore 10:28 | Politica - Crema
di Andrea Galvani

Crema. La gestione della piscina è ‘una fiaba a tinte fosche, tutt'ora priva di un lieto fine’

“La vicenda che riguarda la piscina comunale di Crema sarà una fiaba o lieto fine?” In seno al centrodestra la storia ha tinte piuttosto fosche. Per Simone Beretta “il sindaco cerca di nascondere delle oggettive responsabilità su tutta una serie di temi amministrativi aperti e delicati, per usare un eufemismo, preoccupandosi di cose come il Ddl Zan o di Patrick Zaki o del premio Nobel ai Cubani, solo che ci sono ben altri problemi che interessano la nostra comunità e che non trovano soluzioni certe e serie”.

 

Indicibile sgomento”

Il consigliere di minoranza bolla come “uno scempio” la situazione che riguarda la gestione dell’impianto di via Indipendenza: “Gli impegni contrattuali mai assolti compiutamente e doverosamente. In attesa che Sport management tentasse di realizzarli senza mai riuscirci pur nei suoi ritardi atavici, il sindaco e la sua giunta hanno pure avuto la brillante idea di “donare” loro 180.000 euro di cui una trentina a fondo perduto. Sport Management appena incassato i soldi fino all’ultimo euro ci ha ripagato chiedendo l’amministrazione controllata. Non solo, ha anche preteso dal giorno dopo ulteriori “favori” economici finanziari per fortuna negati. Io non sono tranquillo rispetto al futuro della nostra piscina”. Vedere che altri impianti del territorio sono aperti “per consentire alle società sportive di potersi allenare e da noi no”, causa “uno sgomento indicibile”.

 

Prorogato il piano industriale

Beretta fa sapere che “Sport Management ha chiesto ed ottenuto dal tribunale di Verona una proroga di due mesi per la presentazione di un piano industriale da sottoporre ai creditori non aiuta certo il nebbione che si è venuto a creare a diradarsi. Compreso il fatto che la stagione estiva si avvicina e dal fronte ad ora nessuna buona”. La società scaligera “alla fine del 2018, dopo tre anni, non aveva ancora rispettato i termini ed eseguito i lavori pattuiti. Evidentemente già allora una qualche difficoltà di natura economica e finanziaria faceva capolino nei loro bilanci. Qualcuno crede ancora alla favola che l’attuale crisi sia nata improvvisa come un fulmine in ciel sereno o improvvisati sono stati quelli che si sono messi le fette di salame sugli occhi”.

 

La responsabilità politica”

Per l’esponente di centrodestra “c’è un’oggettiva responsabilità politica più volte denunciata da parte di chi ha girato la faccia altrove e non ha compiuto fino in fondo il proprio dovere amministrativo. Non mettere subito in mora una società inadempiente da un punto di via contrattuale è una grave responsabilità mai giustificata. Convertire in lavori aggiuntivi quello che doveva essere una penale non può certo definirsi buona amministrazione, diversamente da quel che il sindaco ha voluto far credere. Lo è sempre ma questa amministrazione ci ha abituato come anche nel caso di Crema 2020 e in quello dei parcheggi ad arrivare a transare sempre da posizioni di debolezza. Domani lo sarà anche per il tribunale?”

 

Render conto”

In sostanza, “il rapporto con la Sport management andava rescisso. Siamo di fronte a una amministrazione che non si degna neppure di rendere conto al consiglio comunale e alla città dello stato dell'arte dell’attuale situazione. Per questa ragione presenteremo una mozione con la quale costringere di fatto il sindaco a confrontarsi. La presentiamo a giorni per conoscere ma anche per restituire trasparenza e dignità alle Istituzioni, per far capire che le ‘gestioni’ di importanti servizi non sono un affare privato di pochi”.

843

 La redazione consiglia:

politica - Crema
In merito ai rapporti con la Sport management il sindaco Stefania Bonaldi ha spiegato che “ad oggi non c’è ancora un accordo”. La società veronese è...
politica - Crema
Attraverso una nota stampa, l’amministrazione comunale fa sapere di aver ricevuto “ieri pomeriggio, giovedì 8 ottobre una Pec da Sport management (prot. 41354/08/10/2020) con la...
politica - Crema
“Gentili capigruppo mi pare giusto informarvi che nelle scorse ore abbiamo trovato un punto di equilibrio con Sport management per la riapertura della piscina dal 1 luglio”. Secondo...
cronaca - Crema
Quella legata alla riapertura della piscina di Crema, la cui gestione è affidata a Sport management, pare essere una storia infinita. In un nostro precedente articolo avevamo scritto che...
politica - Crema
Il sindaco Stefania Bonaldi ha prontamente risposto alla conferenza stampa di stamattina dei consiglieri di Forza Italia, Antonio Agazzi, Simone Beretta e Laura Zanibelli. Secondo gli esponenti di...
politica - Crema
La notizia della richiesta di concordato preventivo avanzata da Sport management non è piaciuta a Forza Italia. Stamattina in piazza Duomo hanno incontrato la stampa per ribadire “la...
politica - Crema
Attraverso un messaggino WhatsApp il sindaco Stefania Bonaldi ha informato i capigruppo del sopraggiunto accordo con la Sport management, nonostante durante la commissione bilancio della sera...
politica - Crema
Come anticipato stamattina da Cremaonline (qui i dettagli della notizia), il Comune di Crema ha trovato un accordo con Sport management per la riapertura della piscina il 1 luglio. Definito dal...
politica - Crema
“Sulla piscina di Crema una cosa è certa: con Sport Management non possiamo pensare di arrivare fino al termine del contratto”. Andrea Agazzi è categorico: “per il...
politica - Crema
Gestione del centro natatorio di via Indipendenza: via libera alla valutazione delle offerte dei privati. Il Consiglio comunale – riunito ieri sera in sala degli Ostaggi – ha...
politica - Crema
Il bando per l’affidamento del centro natatorio di via Indipendenza approderà stasera sui banchi del Consiglio comunale. Al primo punto dell’Ordine del giorno l’approvazione...
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi