16-01-2018 ore 11:23 | Politica - Dal cremasco
di Andrea Galvani

Cremasco, infiltrazione mafiosa "pericolo reale". I sindaci: "cura e cultura della legalità"

Spiegando di “condividere pienamente il principio per il quale la legalità non ha né dovrà mai avere colore politico”, i sindaci del coordinamento dell’area omogenea cremasca “confermano l'impegno delle istituzioni nel contrasto ad ogni forma di illegalità”. La vicenda riguarda quello che il presidio di Libera Cremasco ha definito “Un presepe in odore di mafia nel Cremasco” e per la quale il deputato Franco Bordo ha presentato un’interrogazione al Ministero dell’Interno, qui i dettagli.

 

Infiltrazione mafiosa

I primi cittadini cremaschi precisano che “se il pericolo di infiltrazione mafiosa è reale e presente sul nostro territorio, non trova tuttavia alcun tacito assenso o sostegno da parte delle istituzioni locali. Grande è il nostro rispetto e sostegno alle forze dell'ordine e alla magistratura, deputate precipuamente alle azioni concrete di indagine e di contrasto all’illegalità”.

 

Cultura della legalità

In chiusura, confermano “l’impegno a contrastare ogni giorno la mafia con il massimo rispetto delle legalità dei nostri Comuni” e “a vigilare e presidiare atti e procedure, nonché a sensibilizzare l’opinione pubblica promuovendo la cultura della legalità, ciascuno secondo il ruolo che ricopre”.

 La redazione consiglia:

cronaca - Crema
In seguito agli ultimi arresti effettuati nella provincia di Cremona, il presidio cremasco di Libera riflette “sullo stato di salute del Cremasco” (testo integrale in allegato)....
cronaca - Crema
Ha fatto molto discutere un evento accaduto domenica scorsa durante una manifestazione pubblica ad Ombriano. I commercianti che hanno aderito all’iniziativa potevano organizzare autonomamente...
politica - Crema
Dai più noti a quelli meno conosciuti, tutti uniti dallo stesso tragico destino. Ammontano a novecento le vittime della mafia. I loro nomi e cognomi sono stati ricordati, uno per uno, ad alta...
cronaca - Crema
“Il territorio lombardo si conferma quello maggiormente segnato dalle proiezioni ultra regionali della ‘ndrangheta”. La conferma arriva dalla relazione al Parlamento del Ministro...
cronaca - Crema
Dalla memoria all’impegno e alla responsabilità. Questi i temi portanti del percorso che dovrà seguire il presidio cremasco di Libera, intitolato a Danilo Dolci e Pippo...
politica - Crema
L’assemblea dei sindaci ha eletto i rappresentanti del coordinamento dell’area omogenea cremasca. Quindici Comuni individuati “sia in base alle fasce demografiche, sia in base...
Oggi al cinema