15-06-2022 ore 20:30 | Politica - Crema
di Denise Nosotti

Elezioni 2022, come sarà il consiglio comunale in caso di vittoria di Bergamaschi o di Borghetti

Domenica 26 giugno Crema sarà chiamata ad eleggere il sindaco. Al ballottaggio Maurizio Borghetti e Fabio Bergamaschi. Vediamo come si comporrà il consiglio valutando i due possibili scenari, al netto delle nomine degli assessori. Partiamo dal primo caso: se vincesse Bergamaschi, assessore uscente e in testa, per ora, con il 48 per cento dei voti la maggioranza avrà 15 posti, mentre la minoranza nove.

 

Nel caso vincesse Bergamaschi

Vediamo la maggioranza. Il Partito democratico potrà contare su sette consiglieri: Cinzia Fontana (assessore uscente), Gianluca Giossi (presidente del consiglio uscente), Jacopo Bassi (capogruppo del Pd), Eugenio Vailati, Enzo Benelli, Nancy Pederzani ed Antonio Geraci. Quattro posti andranno a ‘Crema bene comune’: Attilio Galmozzi (assessore uscente), Emanuela Nichetti (assessore uscente), Walter della Frera (già delegato allo sport) e Franco Lopopolo. Crema Lab porterà in consiglio comunale Giorgio Cardile e Paolo Nicardi. Uno Crema Aperta: Franco Bordo. Uno Crema al centro: Matteo Gramignoli (assessore uscente). La maggioranza quindi non si discosta molto da quella uscente. Hanno infatti guadagnato il diritto a rientrare in consiglio tutti i componenti della giunta tranne il vice sindaco e assessore alle politiche sociali Michele Gennuso. La minoranza invece sarebbe formata dai candidati sindaco Maurizio Borghetti e Simone Beretta. Per la lista ‘Borghetti sindaco’ ci saranno: Ilaria Chiodo, Giuseppe Torrisi ed Emanuela Schiavini. Per Fratelli d’Italia i consiglieri Paolo Patrini e Giovanni De Grazia. Per la Lega solo Andrea Bergamaschini e la sola Laura Zanibelli per Forza Italia.

 

Se vincesse Borghetti

Nel caso al ballottaggio il candidato del centrodestra riuscisse a ribaltare la situazione, la maggioranza sarebbe così formata. Per la lista ‘Borghetti sindaco’ entrerebbero Ilaria Chiodo, Giuseppe Torrisi, Emanuela Schiavini, Mimma Aiello, Giacomo Ferri, Maria Cristina Firetto. Quattro i consiglieri di Fratelli d’Italia: Paolo Patrini, Giovanni De Grazia, Lorenzo Perolini e Alberto Agosti. Tre per la Lega: Andrea Bergamaschini, Silvia Guatterini, Andrea Agazzi. Due per Forza Italia: Gianmario Donida e Laura Maria Zanibelli. In caso di sconfitta al ballottaggio, la minoranza sarebbe formata da Fabio Bergamaschi e Simone Beretta. Per il Pd entrerebbero quattro consiglieri: Cinzia Fontana, Gianluca Giossi, Jacopo Bassi ed Eugenio Vailati. Nessun posto per ‘Crema Aperta’. Due per ‘Crema bene comune’: Attilio Galmozzi ed Emanuela Nichetti. Uno solo per ‘Crema Lab’ con Giorgio Cardile.

10205