14-06-2022 ore 20:43 | Politica - Crema
di Andrea Galvani

Crema. Elezioni amministrative e referendum sulla giustizia 2022, il 'film' del primo turno

Dopo 10 anni di amministrazione Bonaldi, gli elettori cremaschi sono stati chiamati alle urne per rinnovare il consiglio comunale ed eleggere il nuovo sindaco, per il quale sarà necessario il ballottaggio. In una giornata bollente si è votato anche per il referendum sulla giustizia, decisamente poco apprezzato dagli elettori, al punto che non ha superato il quorum. Si tornerà dunque a votare domenica 26 giugno. Si sfideranno i candidati del centrosinistra, Fabio Bergamaschi e il candidato del centrodestra, Maurizio Borghetti. Al primo turno hanno votato 15.006 persone, pari al 55,06 per cento degli aventi diritto (26.177). I voti validi sono stati 14.580, le schede nulle 256 e 170 le schede bianche.

 

I risultati definitivi

Ecco le preferenze definitive: Fabio Bergamaschi, centrosinistra, 7.091 voti (pari al 48,64%); Maurizio Borghetti, centrodestra, 5440 voti (pari al 37,31%); Simone Beretta, lista civica indipendente di centrodestra, 741 voti (pari al 5,08%); Manuel Draghetti, M5s, 612 voti (pari 4,20%); Paolo Losco, Sinistra, 537 voti (pari al 3,68%) ed Oronzo Santamato, lista civica, con 159 preferenze (1,09%). Draghetti, Losco e Santamato non hanno ottenuto voti sufficienti ad entrare in consiglio comunale.

8300