13-07-2021 ore 16:30 | Politica - Spino d'Adda
di Denise Nosotti

Nuova casa di riposo, il comune di Spino: 'facilmente raggiungibile e dotata di servizi'

Come anticipato in un nostro precedente articolo, lunedì 12 luglio è stata presentata a Cascina Carlotta la nuova Rsa. Buona la partecipazione di pubblico. Moderatore Andrea Bassano capogruppo di maggioranza. Il sindaco Luigi Poli ha portato i saluti iniziali e lasciato spazio ai tecnici: Massimo Rocca amministratore delegato della società ‘Rocca Ans srl’ per lo sviluppo settore sanitario “Compagnia Residenze Lombarda” e  Giampiero Bernini e Salvatore Moneghini dello studio di progettazione “Quattro & Partners” che si occupa anche di sviluppo proprio di strutture sanitarie partendo dal master plan fino all’uso finale.

 

Struttura in centro al paese

L’obiettivo è di realizzare una struttura moderna di livello molto alto. Il progetto della Rsa prevede 160 posti letto in due strutture distinte: una da 100 posti e una da 60 posti letto. Area su cui sorgerà è quella di via Ungaretti, anni fa soggetto a progetto residenziale che non andò a buon fine. Il progetto Rsa segue la richiesta sempre crescente di strutture per anziani come in tutta Italia. La posizione indicata per la sua realizzazione è interessante in quanto si trova all’interno del paese. É la tendenza adottata nelle grandi città per consentire ai parenti di raggiungere facilmente la struttura ed essere così vicini ai propri cari. L’area è a ridosso del centro storico, ben servita dal sistema trasporti e via pedonale quindi molto soddisfacente ai requisiti e richieste della comunità mossa proprio dal desiderio di prossimità.

 

Opere accessorie

Il progetto prevede anche il completamento della pista ciclopedonale che ora termina solo in via Ungaretti. È prevista anche la realizzazione di un parcheggio da 130 posti auto. La struttura occuperà una superficie così ripartita: l’edificio da 100 posti letto è composta da tre piani fuori terra  per un totale di 5917 metri quadri.  Mentre la parte da 60 posti letto è di due piani fuori terra. Il tutto è servito da pannelli fotovoltaici. Le stanze saranno stanze singole o doppie con bagno privato.

 

’SpinoFutura’ contraria

Sull’argomento interviene anche il candidato sindaco di ’SpinoFutura’ Paolo Riccaboni. Presente, tra il pubblico anche Luciano Sinigaglia della Lega Nord. “Il tema non è la Rsa in sé, opera che per altro vorremmo tutti. Il problema è la posizione, in centro al paese. In questo modi si abbandona l’idea di realizzare la piazza, tanto attesa dagli abitanti. Inoltre non condividiamo i modi dell’attuale amministrazione. È stato infatti deciso tutto senza confrontarsi con la minoranza e con i cittadini. L’incontro a Cascina Carlotta infatti è stato solo la presentazione di un’opera già concordata”.

2260