13-05-2024 ore 19:06 | Politica - Crema
di Giovanni Colombi

Crema. Jacopo Bassi si dimette dal consiglio comunale, al suo posto Mario Tacca

Oggi pomeriggio, durante il consiglio comunale, il consigliere del Pd Jacopo Bassi ha annunciato le sue dimissioni che verranno formalizzate domani: al suo posto, sui banchi della maggioranza, siederà Mario Tacca. “È un passaggio – spiega Bassi – che affronto con grande difficoltà e pesantezza nel cuore: che la mia esperienza politica a Crema potesse finire in questo modo era l’ultimo dei miei desideri. Tuttavia, credo vada preso atto della situazione venutasi a creare”.
 

Obiettivi diversi
“Mi sono presentato alle elezioni amministrative del 2022 concentrandomi sui temi dello sviluppo sostenibile e della transizione ecologica, che ritengo essere le grandi sfide della nostra epoca e, allo stesso tempo, grandi temi strategici di innovazione e crescita per la città e il territorio. Mi sono accorto, però, che queste tematiche non sono di grande interesse per l’attuale amministrazione che, in tutta evidenza, ritiene più decisive partite come la valorizzazione del salame nostrano e le luci natalizie. Sia ben chiaro: non voglio assolutamente minimizzare il loro rilievo, ma sono per me insufficienti per affrontare le questioni come il sostegno alle imprese del territorio e il lento calo demografico”.
 

Mancanza di motivazioni
“Ho anche capito che il mio contributo – conclude Bassi - e la mia presenza sono stati dati per scontati, e ciò mi ha profondamente ferito. Preferisco, a questo punto, lasciare il posto a persone in grado di garantire motivazioni ed energie migliori rispetto a quelle che oggi posso mettere in campo. Questo perché alla domanda “Ma chi te lo fa fare?”, io non so più cosa rispondere. Si chiude così, spero temporaneamente, una parentesi importante della mia vita. La mia passione per la politica è davvero tanta, e dover riscontrare che l’impegno con il quale ho cercato di soddisfarla non sia stato tenuto in considerazione è stata una delusione tremendamente cocente. Mi sono di recente trasferito a Milano proprio per cercare nuovi stimoli e nuove sfide, nella speranza che, un domani, possa ritrovare motivazioni per riprendere il mio impegno in politica”.

3074