12-06-2022 ore 14:55 | Politica - Crema
di Gloria Giavaldi

Crema. Candidati alle urne di prima mattina. L'appello unanime ai cittadini: 'andate a votare'

Dopo un'intensa campagna elettorale, oggi è l'election day. A Crema si vota sia per i referendum sulla giustizia, sia per le elezioni amministrative. Alle ore 12 l'affluenza in città per le amministrative era pari al 18,25 per cento (4.984 elettori). Tra i primi votanti questa mattina anche cinque dei sei candidati alla carica di sindaco: Simone Beretta (indipendente di centrodestra), Fabio Bergamaschi (centrosinistra), Maurizio Borghetti (centrodestra), Manuel Draghetti ( Movimento 5 stelle), Oronzo Santamato (Noi per Crema). Il candidato sindaco per Sinistra Unita Paolo Losco non è chiamato a votare perché residente in un altro comune del Cremasco.

 

L'importanza di votare

Di prima mattina, alle ore 7.34, Simone Beretta aveva già espresso il proprio voto: " è da sempre la cosa più importante, la massima espressione di libertà, consente alle persone di esprimersi, fa sì che non siano gli altri a decidere per noi".  A stretto giro, anche il collega Fabio Bergamaschi, che si è presentato al seggio verso le ore 9. “Votare è un'assunzione di responsabilità nei confronti della propria comunità. Non è necessario essere candidati per avvertire tutta la bellezza di questo gesto. Io l'ho sempre percepita: oggi con un'emozione particolare. Buona domenica di voto, Crema”.  Maurizio Borghetti si è presentato al seggio verso le 10.30: “c'è tanta affluenza, sono contento di vedere tanti cremaschi che stanno esercitando il loro diritto al voto. Spero questa tendenza si confermi per tutta la giornata. Il voto è il primo simbolo di amministrazione partecipata. Buona continuazione di voto a Crema”.

 

Dovere civico

Sulla stessa linea d'onda anche i candidati Draghetti e Santamato. “Votate chi volete – scrive Manuel Draghetti - ma andate a votare. Queste elezioni sono troppo importanti: chi amministrerà Crema nei prossimi anni dovrà gestire i fondi del Pnrr che avranno dirette conseguenze su Crema e sui cremaschi. Serve una grande partecipazione: votate, votate, votate”. Per Oronzo Santamato: “Votare è un dovere civico, un dovere che tutti dobbiamo esercitare per solidarietà politica. D'altra parte, il diritto di voto è una delle forme di libertà individuale più importanti che abbiamo e una delle massime forme d’espressione democratica. Dar voce alla nostra volontà e alle nostre idee ci garantisce che la nostra voce sia ascoltata. Dobbiamo schierarci fermamente a favore della democrazia, e il modo migliore per farlo è votare. La democrazia è preziosa, non possiamo darla per scontata”.

2432