11-06-2024 ore 18:17 | Politica - Bagnolo Cremasco
di Denise Nosotti

Bagnolo Cremasco. Doriano Aiolfi: ‘squadra valida e trasversale'. Si lavora alla nuova giunta

“Inizialmente l’esito delle europee ci ha fatto preoccupare", spiega il sindaco Doriano Aiolfi. In campagna elettorale abbiamo sempre evidenziato l’importanza di guardare alla lista civica e alle persone che la componevano. Gli elettori hanno fatto una valutazione attenta e hanno scelto di votare in modo diverso dalle europee. È stata una bella campagna elettorale: abbiamo aperto la sede e incontrato tanti cittadini, ascoltato le loro esigenze e programmato diversi incontri. Posso dire di avere una squadra valida e trasversale. Al momento è ancora presto per definire la giunta”.

 

L'elezione

Dopo cinque anni all’opposizione, Doriano Aiolfi è stato rieletto sindaco di Bagnolo Cremasco con 1286 preferenze rispetto alle 1254 del suo avversario Paolo Aiolfi leader della lista ‘Prima Bagnolo’. Entrano a far parte del consiglio comunale, per la maggioranza: Federico Agazzi con 101 preferenze, Vittorio Dornetti con 32, Giuseppe Broglio con 24, Gaia Fontana con 23, Rosolo Crespiatico con 20, Emanuele Germani con 19  Monica Maria Malosio con 17 e Giuseppina Cabrini con 16. Fanno parte della minoranza: Paolo Aiolfi candidato sindaco, Noemi di Pietro con 94 voti, Noemi Armida Carelli con 69, Mario Tovaglieri con 47.

 

Il ringraziamento di Paolo Aiolfi

Paolo Aiolfi commenta l’esito elettorale: "ringrazio i bagnolesi che cinque anni fa mi hanno dato l'opportunità di fare un'esperienza affascinante, cinque anni difficili per chiunque, caratterizzati da due anni di gestione della pandemia. Tre anni di intenso lavoro che ci hanno portato a seminare un albero ormai ricco di frutti a disposizione di tutti i cittadini. Grazie a chi non si è fermato ad essere giudice e carnefice di vicende sentimentali private ma che hanno confermato la loro fiducia nell'attività amministrativa. I trentadue voti di differenza possono essere pochi ma una fredda analisi dimostra che molti di più hanno spostato da una parte all'altra la loro preferenza”.

2231