10-07-2020 ore 15:25 | Politica - Crema
di Andrea Galvani

Crema. Riapertura delle scuole a settembre. Bonaldi: ‘la situazione è sotto controllo’

In vista della riapertura di settembre, sono state raccolte le osservazioni dei dirigenti e dei relativi staff per quanto concerne gli interventi urgenti da approntare nelle scuole di competenza comunale: infanzia, primarie e medie. Si sono conclusi oggi i sopralluoghi ai tre circoli didattici di Crema del sindaco Stefania Bonaldi, dell’assessore all’istruzione Attilio Galmozzi e dei funzionari dell’ufficio scuola e dell’ufficio tecnico.  Le linee guida impongono il distanziamento di un metro fra i bambini e ragazzi, in aula e in generale in tutti gli spazi chiusi, inclusa ovviamente la mensa. Come sottolinea il sindaco “sono state riscontrate diverse criticità per potere garantire il corretto rapporto fra numero degli alunni e spazi, anche in considerazione del numero di classi con più di 25 studenti. Le difficoltà, come era prevedibile, riguardano in particolare gli edifici più datati, come la media Vailati o la primaria di via Borgo san Pietro, anche se su alcuni aspetti gli interventi da fare saranno diffusi, ad esempio sulle varie aperture per differenziare gli ingressi”.

 

I lavori necessari

Pochi gli interventi di muratura necessari. Non mancano “accorgimenti sugli arredi” e “sulle attrezzature”. In generale è necessaria “una modifica della organizzazione scolastica, che impatterà in particolare sul servizio di refezione. Perché in alcune situazioni le sale mensa saranno adibite ad aula e i bambini consumeranno il pasto in classe (ipotesi consentita dalle linee guida) o perché in altri casi si organizzeranno due turni di mensa per garantire il distanziamento”.

 

Voglia di ripresa

“In generale – precisa il sindaco - la situazione è comunque sotto controllo e abbiamo avuto ancora una volta conferma della grande professionalità e saggezza dei dirigenti scolastici. Nessuno si è perso d'animo, nessuno aspetta la manna dal cielo. Tutti si sono confrontati con i loro docenti e presentati al nostro incontro con l'elenco delle criticità ma anche delle possibili soluzioni, con uno spirito collaborativo e costruttivo che dice molto della voglia di ripresa e di normalità che ha il mondo della scuola, per prendersi una rivincita su questo maledetto virus”. In definitiva, conclude Stefania Bonaldi, “chi la dura la vince”.

1965

 La redazione consiglia:

politica - Crema
“Nelle scorse ore sono state fatte anticipazioni circa una presunta riapertura, a settembre, degli Asili nido che consentirebbe di accogliere solo un bambino su quattro”. Al riguardo, il...
rubriche - Costume e società
Le scuole riapriranno il 14 settembre, o meglio, il primo settembre per chi deve seguire i corsi di recupero. Le parole chiave sono distanziamento, flessibilità organizzativa, nuovi spazi. La...
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi