10-04-2019 ore 13:34 | Politica - Crema
di Andrea Galvani

Nutrie nel giardino delle elementari di via Braguti. Gramignoli risponde al sollecito

“Il grave problema delle nutrie all’interno della scuola elementare Braguti” sollevato dalla Sinistra con una interpellanza (integrale in allegato) è stato affrontato di petto dall’amministrazione comunale. La conferma arriva dall’assessore all’ambiente Matteo Gramignoli: “abbiamo fatto tre giorni di bonifica con Linea gestioni e il responsabile della sicurezza della scuola ha confermato che il giardino può essere riutilizzato”. Alla sua richiesta di un monitoraggio costante, l’amministrazione ha risposto positivamente.

 

Contenimento

Non solo: “ieri – aggiunge Gramignoli – è stata sistemata una nuova buca scavata dalle nutrie tra la roggia e la scuola. Stamattina l’ufficio tecnico ha ricevuto il mandato di valutare la sistemazione di una rete, mentre è già stata pianificata l’operazione di contenimento delle nutrie. Saranno posizionate le gabbie fornite dall’amministrazione provinciale e l’agente ambientale procederà al resto. “Tutte le operazioni – conclude l’assessore all’ambiente - rispettano il regolamento regionale”.

 

Gli svariati solleciti

Spiegando di essere stati “sollecitati da svariati genitori”, gli esponenti della Sinistra, Emanuele Coti Zelati e Paolo Losco, sostengono sia essenzialmente “un problema di sicurezza igienico - sanitaria, ripetutamente segnalato dal dirigente scolastico già a partire da gennaio, ricevendo per lo più risposte evasive”. La recinzione della scuola ha diversi buchi ed i cancelli sono “sollevati; permettono ai roditori di entrare e fare i loro bisogni nel giardino dove i bambini dovrebbero poter giocare". L’iniziativa dell’assessore Gramignoli "di far sparare alle nutrie appena al di là della gronda (vicina alla scuola) potrebbe aver aggravato la situazione: gli animali cercano di sopravvivere rifugiandosi nei luoghi dove non si spara: appunto i giardini delle scuole Braguti. Ribadiamo che prima di avviare la caccia aperta (dimostratasi spesso inefficace), sono da valutare soluzioni che risolvano realmente il problema”.

 

Il muretto 'anti nutria'

Una delle quali "è la rapida messa in sicurezza della recinzione della scuola. Alcuni anni or sono un problema analogo si era presentato presso l’Istituto Sraffa e la soluzione era stata molto semplice (e rapida): intervenire sulla recinzione dotandola di un muretto nella parte inferiore: sarebbe così difficile farlo anche alle Braguti? Perché non si è ancora risolto il problema? Per ora - concludono Losco e Coti Zelati - quattro nutrie hanno avuto ragione di due Assessori (Galmozzi e Gramignoli): non certo una cosa esaltante”.

8
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato