10-02-2019 ore 18:02 | Politica - Lombardia
di Rebecca Ronchi

Consorzio Dunas, Piloni: 'piani di bonifica dopo un anno ma cartelle esattoriali subito'

“Entro il primo semestre dell’anno in corso la giunta lombarda dovrebbe finalmente approvare il piano comprensoriale di bonifica del Consorzio Dunas, ci auguriamo che l’impegno dell’assessore sia quello definitivo, perché il tempo trascorso è già troppo e la Regione è in ritardo”. La replica dell'assessore all'Agricoltura Fabio Rolfi non è piaciuta a Matteo Piloni”.

 

Da tre mesi ad un anno

La sua interpellanza (integrale in allegato) puntava a far emergere “i motivi della mancata approvazione del piano di bonifica entro i termini previsti, cioè dopo 120 giorni dall’approvazione del piano da parte dello stesso consorzio, vale a dire nel novembre dello scorso anno. I 120 giorni previsti dalla legge sono diventati 12 mesi. È vero che si tratta di un iter complesso, ma è anche vero che la legge avrebbe dovuto tenerne conto. Sarà necessario dunque rivedere la tempistica, altrimenti continuiamo a fare le leggi e a non rispettarle”.

 

Piani e cartelle

Secondo l'esponente del Partito democratico “sarebbe stato molto più utile approvare prima i piani di bonifica e poi emettere le cartelle esattoriali, come avevamo già chiesto. Ora è comunque importante approvare il piano quanto prima, così da avere tutti gli elementi per verificarne l'efficacia. Bloccare oggi l'iter significherebbe far saltare il piano degli investimenti dei consorzi”.

Oggi al cinema