09-02-2022 ore 20:05 | Politica - Crema
di Andrea Galvani

‘Lavoro, ambiente e benessere’. Crema lab si presenta a supporto di Fabio Bergamaschi

Stasera nel foyer del teatro san Domenico si è presentata Crema Lab, lista civica a supporto della candidatura di Fabio Bergamaschi, racchiude il concetto del laboratorio e l’acronimo di ‘lavoro, ambiente e benessere’. Giorgio Cardile l’ha presentata come “un gruppo eterogeneo, un laboratorio politico capace di durare nel tempo e di aggregare persone di generazioni differenti, con una storia professionale, di studio e d’impegno per la città; un laboratorio politico che vuole ridare entusiasmo e speranza alle cittadine e ai cittadini di Crema rappresentandoli con passione e dedizione”.

 

Formazione

Mutuando un noto verso di Enzo Jannacci (del quale Elio alcuni giorni fa ha rinverdito poesia e musica proprio al san Domenico), ha riassunto il modus operandi della formazione: “ci vuole orecchio anche nella politica”. Quindi, “fare politica ascoltando le persone, i loro problemi e le loro paure, le voci della città partendo da quelle dei più piccoli e dei giovani fino ad arrivare a quelle dei nostri anziani”. Come ribadito da Stefania Bonaldi “non sarà un cartello elettorale”, ma sarà di sprone e supporto alla vita amministrativa, proponendo alla città “momenti formativi su temi amministrativi, politici e sociali”. Il primo giovedì 18 febbraio alle 19 in comune: ospite della videoconferenza moderata da tre referenti della lista sarà padre Alex Zanotelli. Il frate comboniano sarà in collegamento dal rione Sanità di Napoli. Per il sindaco uscente, che al momento non ha sciolto le riserve sulla propria, di candidatura, Crema lab “è commovente”. Si tratta di un “bellissimo regalo a Fabio e alla città”.

 

Percorso di lungo termine

I sedici componenti della lista, seduti a semicerchio davanti ai cronisti, si sono presentati brevemente, dimostrando grande passione e desiderio di mettersi in gioco e offrire le proprie competenze ad un “percorso di lungo termine che non si fermerà con l’appuntamento elettorale”. La convinzione è che “fare politica per noi significa convincersi che si può essere vivi e felici solo se lo sono anche gli altri”. Per Fabio Bergamaschi, a 10 anni dall’esordio a sostegno di Stefania Bonaldi, “è un cerchio che si chiude e che si rinnova”. Non ha nascosto la soddisfazione per “la capacità del centrosinistra di coinvolgere forze così ricche di valori e competenza”. Ha glissato sui “travagli del centrodestra” e concluso dicendosi “sinceramente emozionato di poter fare la regia di una squadra fortissima, così ricca di talento”. Il tempo dei saluti, la foto di gruppo, a pochi passi dal poster di Jannacci, che sornione sembra canticchiare, “era quasi verso sera...”

2979