07-06-2022 ore 20:40 | Politica - Crema
di Gloria Giavaldi

Rotelle sull'asfalto e acrobazie ad un passo dal cielo: da oggi Crema ha il suo skatepark

Il rumore delle rotelle sull'asfalto, il vociare dei giovani che si avverte da lontano. E le acrobazie degli atleti che si proiettano verso il cielo. È stato inaugurato questo pomeriggio lo skatepark della città. Sorge nella zona sud della Pierina, al civico 29. Realizzato dall'amministrazione comunale “ascoltando le esigenze degli skater e su proposta dell'allora consiglio direttivo della Consulta dei giovani, si presenta come un impianto inedito per Crema. Non vuole solo offrire una base per l'allenamento agli skater cremaschi, ma divenire un punto di riferimento anche per vari skater sul territorio nazionale”. Così l'assessore ai lavori pubblici Fabio Bergamaschi, in compagnia del consigliere delegato allo sport Walter Della Frera, del progettista dell'impianto Giovanni Graziani e dello skater Marcello Riviera.

 

Un impianto sportivo unico

Come ha spiegato Bergamaschi: “il dialogo con i giovani della consulta, della relativa commissione sport e gli skater ha preso il via tre anni fa. Poi il progetto e la realizzazione hanno subito dei rallentamenti a causa della pandemia e della necessità di allocare risorse altrove. Ora, però, è bello essere qui per avviare quello che è un impianto sportivo unico, che, come si dice nella comune opinione, vuole soddisfare le esigenze per la pratica di uno sport minore. In realtà, così non è perché come abbiamo avuto modo di vedere lo skate piace molto anche nel cremasco. Dal dialogo con chi lo pratica ho imparato che ogni impianto non è mai uguale all'altro, che ogni impianto ha le sue peculiarità, i suoi ostacoli, il suo grado di difficoltà. In sostanza, è un unicum”.

 

 

Far rinascere la Pierina

Il progetto esecutivo è stato approvato dalla giunta qualche mese fa per un costo complessivo di 120 mila euro. “La progettazione, come detto, è stata condivisa con chi pratica questo sport. L'area scelta è risultata adeguata alle finalità. E speriamo questa decisione possa essere da stimolo per una riqualificazione complessiva dell'area della Pierina Di certo è un inizio”. Il consigliere Walter Della Frera spiega come questo impianto “sia funzionale ad un'idea di sport libero per tutte le età”. L'impianto al momento sarà utilizzabile nelle ore diurne, dal momento che attualmente non è presente l'illuminazione. La struttura si compone di rampe di cemento, che vogliono “ricordare un arredo urbano”. Del resto – spiega Graziani – lo sport viene attinge dalla strada”.

 

Un'emozione

Al momento dell'inaugurazione tantissimi erano i bambini ed i giovani presenti. “Ho iniziato a praticare questo sport all'età di 4 anni” spiega Riviera, oggi allenatore. “Vedere inaugurare questa struttura a Crema è quasi emozionante. Da tempo in città si è creato un gruppo di persone dedite a questa attività sportiva. Ora avremo un impianto adeguato nel quale allenarci, anche in vista del prossimo campionato italiano”. É notizia di qualche giorno fa: la disciplina è stata introdotta nella Federazione italiana di competenza. “A breve saremo in gara”. Con 22 atleti e tantissimi bambini. Gli stessi che con lo skate sfidano la paura, sfiorano il cielo. E sognano in grande.

12858