07-02-2014 ore 18:20 | Politica - Crema
di Rebecca Ronchi

Il collettivo Di.Re donne in rete critica gli attacchi sessisti a Laura Boldini: “alla Camera dovrebbero difendere i diritti delle donne”

Di.Re, donne in rete contro la violenza, il collettivo nazionale di cui fa parte anche l’associazione cremasca Donne contro la violenza, ha espresso pubblicamente solidarietà alla presidente della Camera Laura Boldrini e ad altre deputate offese da aggressioni sessiste.

 

Donne umiliate

“In questi ultimi giorni abbiamo assistito ad una pluralità di attacchi sessisti nei confronti della Presidente della Camera e di altre deputate. Esprimiamo la nostra solidarietà alla presidente Laura Boldrini, alle deputate Micaela Campana, Fabrizia Giuliani, Maria Marzano, Assunta Tartaglione, Chiara Gribaudo, Giuditta Pini, Alessandra Moretti per le ingiurie e le offese ricevute, e a Donatella Lupo colpita con uno schiaffo da un questore”.

 

Denigrazione come arma

“E' intollerabile che la denigrazione a sfondo sessuale divenga una normale arma di offesa per svilire le donne e porle una condizione di subalternità e inferiorità. Siamo indignate per l'espressione di questa cultura misogina che si è radicata in maniera profonda nel nostro Paese, rivelando una involuzione culturale che si esprime a vari livelli”.

 

Violenza nella casa della democrazia

“Ci preoccupa che si compiano atti di violenza fisica e psicologica nei confronti delle donne proprio nella sede in cui si fanno le leggi e si esercita la democrazia, e dove nei mesi scorsi è stata ratificata la Convenzione di Istanbul per contrastare il femminicidio. Il Parlamento dovrebbe essere il luogo di elezione per il riconoscimento e il rispetto dei diritti e della dignità di tutte le donne e di tutti gli uomini”.

Oggi al cinema