05-12-2022 ore 12:35 | Politica - Sergnano
di Denise Nosotti

Sergnano, imposte e tasse restano invariate. Scarpelli: ‘conti in ordine senza tagliare i servizi’

La giunta comunale di Sergnano ha approvato lo schema del bilancio di previsione 2023/2025. La proposta è stata inviata al revisore dei conti per il parere obbligatorio e sarà poi discussa in consiglio comunale entro fine anno. Come prevede il regolamento di contabilità saranno convocate due diverse sedute consiliari: la prima martedì 6 dicembre (ore 20.30) per la presentazione del bilancio; la seconda per la discussione e l'approvazione definitiva. Il bilancio comunale raggiungerà il pareggio finanziario in 3.523.381,41 euro per l'anno 2023. Imposte e tasse comunali rimarranno invariate. Dalla giunta semaforo verde anche per l'aggiornamento al documento unico di programmazione 2023/2025 e al piano triennale delle opere pubbliche.

 

Perseguire il bene comune

L’anno prossimo sarà realizzata la casa della cultura all'interno dell'opera di rigenerazione urbana dell'intero parco Tarenzi, la costruzione di un nuovo magazzino comunale e la riqualificazione della piazzola ecologica: questi progetti saranno finanziati con i contributi per le compensazioni economiche da parte della società Stogit Spa, secondo l'accordo previsto con Regione Lombardia. Il sindaco Angelo Scarpelli ha commentato: “l’amministrazione comunale continuerà a proseguire sulla strada della responsabilità e della ricerca del bene comune: mantenere i conti in ordine senza tagliare i servizi e garantendo gli investimenti è un obiettivo che continueremo a portare avanti anche per il prossimo anno. Verranno realizzate le opere pubbliche previste dal piano di compensazioni ambientali previste dall'accordo tra Comune di Sergnano, Anci, Regione Lombardia e Stogit Spa. I progetti esecutivi per tali lavori sono in dirittura d'arrivo e poi si potrà proseguire spediti con le gare d'appalto e l'avvio dei cantieri”.

 

Piano finanziario solido e sostenibile

Sulla situazione finanziaria dell'ente l'assessore al bilancio Pasquale Scarpelli ha aggiunto: “in un quadro generale certamente non semplice, abbiamo lavorato sul bilancio del comune per predisporre un piano finanziario solido e sostenibile, garantendo allo stesso tempo i servizi ai cittadini ed investimenti importanti per tutto il paese. Sicuramente l'aumento dei costi previsti per le utenze rappresenta un problema per tutti gli enti locali. In attesa di sapere quali siano, nel dettaglio, i provvedimenti economici per gli enti locali previsti dalla manovra finanziaria del governo abbiamo deciso come amministrazione comunale di approvare comunque il bilancio previsionale entro il termine dell'anno corrente, così da non bloccare l'ente soprattutto nella parte relativa agli investimenti in opere pubbliche ed essere pienamente operativi fin dal 1 gennaio 2023".

1223