05-05-2023 ore 20:48 | Politica - Crema
di Denise Nosotti

Paullese. Al tavolo tecnico Area omogenea, province di Lodi, Cremona e città metropolitana

Nel tardo pomeriggio di oggi, presso la sede di Consorzio.it, l'Area omogenea cremasca ha incontrato i consiglieri regionali Marcello Ventura, Riccardo Vitari e Matteo Piloni. Presente anche l'amministratore delegato di Consorzio.it, Bruno Garatti. Nella riunione è stata condivisa la necessità di fissare una serie di incontri con la Regione Lombardia, in particolare con l'assessore ai Trasporti Franco Lucente, l'assessore agli Enti locali Massimo Sertori e l'assessore alle Infrastrutture e opere pubbliche Claudia Maria Terzi. “È stato un incontro innanzitutto informativo sull’attività che sta svolgendo area omogenea in collaborazione con Consorzio it", spiega Ventura, che ha apprezzato l'attivita dell'area omogenea auspicando che altri territori della Provincia di Cremona ne seguano l'esempio: "Abbiamo parlato di corsi Its e Ifts e anche del raddoppio del ponte di Spino d’Adda. Il nostro impegno è di portare in regione le istanze dell’ente cremasco, coinvolgendo gli assessori di competenza, in primis quello alle infrastrutture, Claudia Maria Terzi”. Durante l’incontro si è discusso anche delle varie criticità che interessano un’opera attesa da molto tempo è ritenuta fondamentale, come il completamento del raddoppio della Paullese e del ponte.

 

Vitari: ‘interlocuzione proficua’

La prima questione, come tiene a precisare il presidente Rossoni, riguarda la necessità di trovare i fondi per poter procedere nell’iter progettuale e strutturale dell’opera. “Le infrastrutture sono essenziali per il territorio. È importante stabilire connessioni più veloci e più sicure e più sostenibili, perseguendo obiettivi strategici", ha spiegato Vitari, al termine dell’incontro: "L’avanzamento e la realizzazione di reti di mobilità, in una regione già all’avanguardia, sarà un tema di costante attenzione e monitoraggio. Mi farò portavoce in Lombardia con l’assessore Terzi per intraprendere un'interlocuzione strutturale e proficua per recuperare le risorse necessarie per il ponte di Spino, ma anche per tutti i progetti chiave sul territorio dialogando con le province limitrofe”.

 

Piloni: ‘tavolo tecnico con gli attori in campo’

Piloni ha spiegato di aver già chiesto all'assessore Terzi la disponibilità a fissare un incontro per affrontare il tema Paullese per quanto riguarda il ponte, i lavori in corso tratto tra Zelo Buon Persico e Spino. La mia proposta, sulla quale Terzi si è detta favorevole, è quella di costituire un tavolo con regione, città metropolitana e le due province coinvolte (Cremona e Lodi) insieme ai comuni di riferimento, come Crema, Lodi e Spino, proprio per fare il punto della situazione e affrontare insieme i problemi che, solo così, si possono risolvere. Bisogna dare garanzia della prosecuzione dei lavori del raddoppio della Paullese. Un'opera che non serve solo al cremasco, ma a tutta la provincia di Cremona”.

2637