05-03-2018 ore 16:40 | Politica - Crema
di Lidia Gallanti

Il voto a Crema. Prima la Lega, Pd sorpassa 5 Stelle, ma i preferiti sono Toninelli e Di Feo

L'esito delle elezioni su scala nazionale e provinciale trova parziale riconferma nel voto cremasco.  Lega Nord primo partito alla Camera e al Senato con il 27% di preferenze, Il Partito democratico  si conferma al secondo posto con il 24%, terzo il Movimento 5 Stelle con il 19%. Segue a distanza Forza Italia con il 13%. Fratelli d'Italia guadagna spazio nella coalizione di centrodestra con il 3,8o%, così la lista +Europa (3%) nel centrosinistra. Liberi e Uguali supera il 3%. CasaPound (1,07% alla Camera e 0,91% al Senato) sorpassa per pochi decimi di punto Potere al Popolo. Le liste rimanenti non varcano la soglia dell'1%.

Uninominale e preferenze dirette
I voti assegnati ai candidati uninominali raggruppano sia le preferenze individuali sia quelle assegnate alle liste collegate. La discriminante diviene significativa su scala locale, dove non sempre gli elettori si sentono rappresentati dai nomi trovati sulle schede. Al Senato Daniela Santanchè (Fratelli d'Italia) può contare su 8.191 preferenze cremasche. Di queste, solo 151 sono assegnate direttamente alla sola candidata uninominale, trenta in meno rispetto a Valentina Lombardi (Pd), che nel dato complessivo si è fermata a quota 5344.

Tra Soncino e Soresina
Il preferito è il pentastellato Danilo Toninelli con 231 voti su 3633 totali. Stesso risultato alla Camera, dove il soresinese Christian di Feo (M5s) ha incassato 229 preferenze su 3883. Segue la cremonese Alessia Manfredini (Pd) con 179 voti, che nel complesso raggiunge quota 5.697. La soncinese Silvana Comaroli - riconfermata in Parlamento per la Lega Nord - conta solo 165 preferenze dirette da parte dei cremaschi sulle 8943 complessive.

 La redazione consiglia:

politica - Crema
Secondo il sindaco Stefania Bonaldi “non è stato certo un buon risveglio, ma nulla di non prevedibile, purtroppo, se si va in giro e si parla con le persone in carne ed ossa. Come questi...
politica - Crema
Il Movimento 5 stelle è il primo partito, il centrodestra la prima coalizione, ma manca la maggioranza. Questo l'esito delle elezioni politiche 2018. Lo spoglio delle schede si...
politica - Crema
Volge al termine la doppia tornata elettorale per rinnovare il Parlamento e il governo della Lombardia. L'affluenza nazionale si attesta al 74% degli aventi diritto. Dato riconfermato...
politica - Dalla provincia
Analizzando i risultati elettorali, Christian Di Feo, candidato del Movimento 5 stelle alla Camera dei deputati, inizia dai “dati certi: l’effetto rimborsopoli è tornato al...
politica - Crema
“La sinistra in Italia è inesistente. Questo il risultato delle elezioni politiche. Dobbiamo prenderne atto” commenta con un post su Facebook Paolo Losco, coordinatore di...
politica - Crema
Nella provincia di Cremona trionfa la Lega Nord, che sfiora il 30% di preferenze e doppia Forza Italia, che non va oltre il 14 per cento. Il Movimento 5 Stelle è il secondo partito per...
politica - Crema
“Hanno vinto Cinque Stelle e Lega. Il PD, il mio partito, ha perso. E molto. C'è un gran lavoro da fare per ricostruire il centro-sinistra. E c'è un gran lavoro da fare...
Oggi al cinema