04-08-2022 ore 18:37 | Politica - Crema
di Gloria Giavaldi

Rifondazione comunista, dal 12 agosto dibattiti e buon cibo all'Arci per 'riflettere sul futuro'

Dibattiti, ma anche buon cibo e tanta compagnia. Torna l'appuntamento con la festa di Rifondazione comunista presso il circolo Arci di Ombriano dal 12 al 15 agosto e dal 19 al 22 agosto. La cucina sarà aperta ogni sera dalle ore 19.30, mentre lo spazio dibattiti dalle ore 21.30. Aprirà la manifestazione una serata in compagnia di Simona Suriano, parlamentare di Manifesta. Con lei anche il segretario provinciale di Prc Beppe Bettenzoli e quello regionale Fabrizio Baggi. Sul tavolo la sfida delle prossime elezioni politiche previste per domenica 25 settembre. La sera seguente Serafina Arnoldi intervisterà Gino Marchitelli, autore di Delitto in piattaforma. Di diritti civili e nuove sfide si parlerà domenica 14 agosto in un dibattito dal titolo L'arcobaleno non basta. Interverranno Lorenzo Lupoli di Arcigay Cremona La rocca, Daria Fratus, di Rifondazione comunista Lombardia, Simone Antonioli, dei Giovani comunisti cremaschi. Modera Martina Morosini. La sera di Ferragosto festa in grande stile con le tradizioni made in Crema e la tortellata popolare.

 

Welfare

Con i dibattiti si riprenderà venerdì 19 agosto per uno sguardo sul welfare di domani e sulla sfida dell'inclusione e della multiculturalità. Ospiti il neoassessore al sociale del comune di Crema Anastasie Musumary, Paolo Losco, già candidato sindaco per Sinistra unita a Crema, Alberto Fusar Poli, mediazione abitativa per il quartiere popolare di Ombriano e Sabbioni. Coordina Fausto Lazzari. La sera di sabato 20 agosto occhi puntati sulle “lotte sociali e le lotte per la casa”. Ospiti Fabrizio Baggi, segretario regionale Prc Fabio Cochis, di associazione Sos diritti. Sarà presente anche un rappresentante del sindacato Usb. Coordina Beppe Bettenzoli. La festa terminerà lunedì 22 agosto con la tombolata.

 

Un ritorno alla normalità

Per il segretario locale di Prc Beppe Bettenzoli: “la festa è un ritorno. Un'occasione per tornare a stare insieme dopo il difficile periodo della pandemia, un passo avanti verso la normalità. Ci divertiremo, ma non perderemo l'occasione per riflettere sul futuro dell'Italia e di Crema, ponendo particolare attenzione alla sfida delle elezioni politiche che ci attende o alle risposte urgenti che dovrà fornire il servizio sociale per rispondere alla crisi socio-economica che il nostro paese sta affrontando, Crema compresa. Avremo l'occasione di dialogare con l'assessore Musumary in un'ottica di dialogo costruttivo e propositivo, sperando che possa rispondere con il suo operato ai sempre crescenti bisogni della nostra comunità. Rifletteremo anche sulla situazione sanitaria e in particolare sulla piaga della carenza di personale che colpisce il nostro ospedale. Speriamo che la politica locale possa intervenire in modo coeso e deciso per scrivere un domani diverso”. Tante occasioni, dunque, “per divertirsi e costruire. Insieme”.

2012