03-03-2018 ore 20:20 | Politica - Crema
di Lidia Gallanti

Crema. Elezioni, guida al voto per Regione e Parlamento. Seggi, orari e informazioni utili

Domenica 4 marzo 27.199 cremaschi saranno chiamati alle urne per eleggere il nuovo governo regionale e i propri rappresentanti in Parlamento. In queste ore si stanno allestendo 41 seggi cittadini (di cui tre speciali) con altrettanti presidenti, affiancati da 158 scrutatori. Ogni elettore dovrà presentarsi al seggio con un documento d’identità valido e la tessera elettorale: in caso di smarrimento o rinnovo, l’ufficio anagrafe e l’ufficio elettorale del Comune saranno aperti sabato 3 fino alle 18 e domenica 4 dalle 7 alle 23, con orario continuato. Lo spoglio elettorale per le elezioni politiche inizierà con la chiusura dei seggi. Quello regionale è previsto dalle ore 14 di lunedì 5 marzo.


Seggi e trasporti speciali

I seggi saranno aperti dalle ore 7 alle 23 di domenica 4 marzo. Gli elettori con difficoltà motorie possono recarsi alle sezioni speciali allestite presso il centro diurno di via Zurla, alle scuole di via Renzo da Ceri, via Treviglio, via Valsecchi e del quartiere di santa Maria della Croce. Chi non potesse può spostarsi in autonomia può richiedere il trasporto gratuito a cura del comitato locale della Croce Rossa, dalle ore 9 alle 20 (per contattarli chiamare il numero 0373/87123). Il servizio di trasporto pubblico Miobus sarà gratuito su tutte le linee urbane, dalle 8.30 alle 18.30. Per salire a bordo è sufficiente mostrare al conducente la tessera elettorale.


Regione: come si vota

Scheda verde per il voto regionale. L’elettore può indicare un candidato presidente, una lista (il voto sarà esteso al presidente di riferimento) o entrambi. È possibile effettuare il voto disgiunto, scegliendo un candidato presidente e una lista non collegata ad esso. Per ogni lista è possibile indicare una o due preferenze (una maschile e una femminile) scrivendo a lato del simbolo cognome e nome del candidato.

 


Camera e Senato: come si vota

Scheda rosa per la Camera dei deputati e gialla per il Senato. Quest’ultima sarà consegnata solo agli elettori con più di 25 anni. È possibile indicare la preferenza sia per il candidato uninominale (riquadro in testa a ogni lista o coalizione) sia per la quota proporzionale dei seggi. Nel primo caso, il voto al candidato sarà esteso alle liste collegate in misura proporzionale ai voti ottenuti in quel collegio. Nel caso si scelga solo una lista, la preferenza sarà estesa al candidato uninominale. È possibile indicare entrambi. Non è possibile indicare preferenze tra i candidati plurinominali (nomi a fianco delle liste) né effettuare il voto disgiunto, pena l’annullamento della scheda.

 

Oggi al cinema